Treviso. Pulizie, lavoratori in sciopero

30/05/2007
    martedì 29 maggio 2007

    Pagina 38 – Cronaca

    Pulizie, lavoratori in sciopero
    Da domani 4.000 in piazza

      Protestano gli oltre 4.000 lavoratori trevigiani delle imprese di pulizie il cui contratto è scaduto da due anni. Presidi in piazza dei Signori a Treviso e davanti agli ospedali provinciali. Con il contratto scaduto ormai da due anni e la trattativa nazionale che non dà risultati concreti, il disagio di lavoratrici e lavoratori è molto forte.

      «I lavoratori – dichiarano Cinzia Bonan, Fisascat Cisl Treviso, e Maria Luisa Buranel, Filcams Cgil di Treviso – guadagno 6 euro lordi l’ora. E’ inconcepibile che si possa continuare in questo modo». Gli oltre 4.000 lavoratori delle imprese di pulizie della provincia di Treviso, di cui 700 occupati negli ospedali, hanno dichiarato i prossimi 30 e 31 maggio due giorni di sciopero a livello regionale.

      Mercoledì dalle 10.30 si terrà un presidio in piazza dei Signori a Treviso, mentre le organizzazioni sindacali e alcuni delegati incontreranno il prefetto per sottoporre alla sua attenzione la questione. Giovedì, invece, dalle 10 alle 12 verranno effettuati presidi e volantinaggi davanti gli ospedali provinciali di Treviso, Montebelluna, Castelfranco e Conegliano.