TRE EURO OGNI 100 KG DI POMODORI

04/08/2009

4 agosto 2009

Tre euro ogni 100 Kg di pomodori
È quanto guadagnano i lavoratori in nero che lavorano nelle campagne pugliesi

Appuntamento alle cinque del mattino. Sono circa 80 i dirigenti sindacali divisi, in tre gruppi, si sono dirette verso i campi agricoli di Lesina per una campagna di informazione per i lavoratori e le lavoratrici che raccolgono i pomodori.
Volantini in tutte le lingue per spiegare quale dovrebbe essere la retribuzione oraria per le loro prestazioni lavorative.
“Se voglio lavorare con questi soldi” dice un ragazzo in un italiano stentato “non lavoro!”. Sono rumeni, egiziani, senegalesi, e guadagnano 3 euro ogni 100 kg di pomodori.
Sono seduti sulla strada, in attesa che qualcuno passi a prenderli. Ma sono un po’ di giorni che non si vede nessuno. Dietro l’angolo una tendopoli, saranno un centinaio, qualcuno dorme ancora, qualcuno si cucina un uovo, qualcuno si alza e va a lavarsi i denti.
I sindacalisti della Flai provano a parlargli, per spiegare perchè sono là, chi sono e cosa fanno. Domani forse verrà organizzata un’assemblea, sempre lì in quel piccolo villaggio sulla strada che in tanti fanno finta di non vedere.