TRATTATIVA RINNOVO CONTRATTO TERZIARIO: UNA LUNGA STRADA

16/11/2010

16 novembre 2010

Trattativa rinnovo contratto Terziario – una lunga strada

Il 4 novembre scorso si è svolto l’incontro per il rinnovo del Contratto nazionale del terziario durante il quale sono stati approfonditi alcuni temi posti dalla Confcommercio nella precedente seduta, in particolare: i costi contrattuali e la produttività.

“L’incidenza dei costi contrattuali delle richieste sindacali” spiega la Filcams Cgil “l’incremento delle ore del part time, le maggiorazioni su lavoro domenicale, le richieste sulla previdenza complementare e l’assistenza sanitaria, la malattia, congedi e aspettative, formazione, diritti sindacali, la richiesta salariale – sono stati ritenuti insostenibili dalla Confcommercio, che ha voluto indicare un limite all’incremento massimo per questo rinnovo, e richiesto la modifica della base di calcolo per gli incrementi della retribuzione del triennio 2011-2013.”

“Per quanto riguarda la produttività” prosegue il sindacato “dopo aver illustrato la modalità di calcolo del rapporto tra ore lavorate e ore effettivamente retribuite e i riflessi negativi di tale indicatore sulle imprese del settore, ha dichiarato la necessità di un intervento sugli istituti del contratto utili a recuperare i margini di produttività.”

Le organizzazioni sindacali, però, ognuna per le sue ragioni, ritengono inaccettabile la posizione sostenuta dall’associazione datoriale.
La Confcommercio, nonostante le piattaforme sindacali separate ha comunque ribadito la gestione di un negoziato al fine di arrivare ad un rinnovo unitario del contratto, senza alcuna volontà di ostacolare la discussione complessiva dei temi proposti dalle organizzazioni sindacali.

La Filcams ha espresso preoccupazione per l’impostazione assunta da Confcommercio: “Partire dal vincolo del costo contrattuale, vuol dire condizionare e precludere la strada ad una discussione in merito ai vari temi della piattaforma su cui poter trovare un equilibrio complessivo.”
I prossimi appuntamenti sono previsti per il 16-17 novembre in delegazione trattante, dove si continueranno gli approfondimenti.