Toy Service – Verbale di Accordo Ministeriale su CIGS del 8/04/1999

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE
DIREZIONE GENERALE DEI RAPPORTI DI LAVORO – DIV. VIII

VERBALE DI ACCORDO

Ilgiorno 8 aprile 1999, al Ministero del lavoro della previdenza sociale, alla presenza del dr. Giuseppe Mastropietro, è stata tenuta una riunione per l’esame della situazione della Toy Service S.r.l. di Firenze in concordato preventivo con cessione dei beni.

        Hanno partecipato:
    -per l’azienda il Commissario Giudiziale dr. Giano Giani, assistito dal Consulente del lavoro rag. Luciano Malavolti, dal dr. Raffaello Bomboni liquidatore della Società e dal dr. Roberto Micco Direttore del personale;
    -per le OO.SS. i sigg.ri Piero Marconi della FILCAMS CGIL Nazionale, Daniela Rondinelli e Mario Dalmasso della FISASCAT CISL Nazionale, Gianni Rodilosso della UILTUCS UIL Nazionale; le strutture territoriali FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS; una rappresentanza di delegati d’azienda.
PREMESSO:
    -che, in data 8.1.99, la Toy Service S.r.l. è stata posta in liquidazione dall’assemblea straordinaria dei soci in conseguenza della perdita del patrimonio sociale e della constatazione dell’impossibilità di una sua ricostituzione;
    -che, di conseguenza, è stato deciso di cessare, sia pure gradualmente, l’attività di tutti i punti operativi e della sede, centrale;
    -che, in data 20.1.99, è stata avviata la procedura di mobilità, di cui agli artt. 4 e 24 della legge 223/91, per tutto il personale dipendente;
    -che, in data 27.2.99 è stata presentata una proposta di acquisto irrevocabile da parte di Toys S.p.a.;
    -che, in data 3.399, la Toy Service Srl è stata ammessa al concordato preventivo con cessione dei beni dalla Sezione Fallimentare del Tribunale Civile di Firenze;
    -che, in data 12.3.99, è stato comunicato al Ministero del lavoro l’espletamento, con esito negativo, della prima fase della procedura citata;
    -che, oltre alla citata proposta di Toys S.p.a, sono in corso ulteriori trattative con soggetti interessati alla Toy Service S.r.l.;

Tutto quanto sopra premesso, le parti hanno convenuto quanto segue:

    1.la Toy Service S.r.l. in concordato preventivo con cessione dei beni ritira la procedura di mobilità, avviata ai sensi degli artt. 4 e 24 delle legge 223/91, per tutto il personale dipendente;
    2.l’azienda presenterà domanda per il ricorso alla CIGS di cui all’art. 3 della legge 223/91 fino ad un massimo di tutto il personale dipendente, a decorrere del 15 aprile

3.l’azienda concorderà con le OO.SS., entro il 16 aprile p.v., a livello locale, i tempi ed i criteri per la collocazione in CIGS dei lavoratori interessati, comprese le modalità di rotazione ove possibile e per mansioni fungibili; per le unità di Treviso e di Mestre (n. 8 dipendenti) l’inizio della CIGS è fissato, fin d’ora, per il 15 aprile p.v.; ulteriori necessità di CIGS saranno tempestivamente valutate dalle parti;

    4.le OO.SS. richiedono all’azienda l’anticipazione del trattamento di CIGS: a tal proposito, il Commissario Giudiziale si riserva di sottoporre la richiesta al Giudice delegato;
    5.le parti si incontreranno congiuntamente con l’acquirente individuato, prima del perfezionamento del contratto di vendita, al fine di un esame congiunto delle prospettive aziendali, con particolare riferimento ai livelli occupazionali.

Con il presente accordo, le parti danno per esperita la procedura di consultazione sindacale, prevista dalla legge 164/75, art. 5 ed alla legge 451/94, art. 1, comma 3.

Letto, confermato e sottoscritto.

Link Correlati
     Nota esplicativa