“Totalizzazione.3″ Resta la possibilità di ritoccare i meccanismi

09/02/2004



        Sabato 07 Febbraio 2004

        Totalizzazione
        Resta la possibilità di ritoccare i meccanismi


        Il meccanismo di totalizzazione (somma di tutti i periodi assicurativi posseduti nelle gestioni previdenziali interessate calcolando una sola volta il periodo accreditato contemporaneamente in più gestioni) poggia essenzialmente sul criterio del pro-rata e cioè della quota di pensione liquidata da una gestione che ha utilizzato i periodi assicurativi di un’altra gestione per il raggiungimento del diritto a pensione.
        Per le pensioni o quote di pensione da liquidare con il sistema «retributivo» l’importo a carico di ciascuna gestione si ottiene applicando all’importo teorico risultante dalla somma dei diversi periodi assicurativi un coefficiente di riduzione pari, appunto, al rapporto tra l’anzianità contributiva accreditata nella gestione medesima e quella accreditata a favore dell’interessato nel complesso delle gestioni previdenziali di cui si sono utilizzati i periodi assicurativi per il perfezionamento del diritto a pensione.
        Le quote di pensione liquidate dalle singole gestioni costituiranno altrettante quote di un’unica pensione, soggetta a rivalutazione e integrata eventualmente al trattamento minimo secondo l’ordinamento e con onere a carico della gestione che corrisponde la quota pensionistica di importo più elevato. Ecco i parametri di conversione dei periodi di iscrizione nelle varie gestioni ai fini della totalizzazione: sei giorni equivalgono a una settimana e viceversa; 26 giorni equivalgono a un mese e viceversa; 78 giorni equivalgono a un trimestre e viceversa; 312 giorni equivalgono a un anno e viceversa.
        Gli enti privatizzati (decreti legislativi numeri 509/94 e 103/97), fermo restando il diritto alla totalizzazione come disciplinato dal decreto 57/2003, possono adottare, con delibere soggette ad approvazione (decreto 509/94), ogni utile provvedimento destinato a conciliare l’impatto economico derivante dalla totalizzazione con lo scopo di assicurare gli equilibri finanziari della gestione.

        G.RO.