TOSCANA, 50.000 FIRME CONTRO APERTURE FESTIVE

15/11/2010

15 novembre 2010

Toscana, 50.000 Firme Contro Aperture Festive

Saranno consegnate martedì 16 novembre dalla Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi le 50mila firme raccolte per chiedere un modello di commercio all’insegna della cultura e non del consumo, per una maggiore contrattazione a difesa dei più deboli, e per una difesa dei valori civili e religiosi in Toscana.

La raccolta di firme è iniziata tra cittadini e operatori del commercio, sulla scia delle polemiche nate dalla scelta di Firenze e di altri comuni toscani di concedere l’apertura degli esercizi commerciali il primo maggio scorso. Alcune associazioni stanno già richiedendo l’apertura il giorno di Santo Stefano, 26 dicembre.

I sindacati di categoria regionali porteranno, le firme al presidente della Toscana per chiedere alla Regione un impegno per un modello più sostenibile e più certezza nella legge regionale sul commercio per quanto riguarda le deroghe per le aperture domenicali e festive.