Tessile-Moda Dopo il referendum firmato il rinnovo del contratto Turismo In porto anche l’intesa

10/07/2010

Sistema Moda Italia e le organizzazioni sindacali hanno formalmente sottoscritto il rinnovo del contratto nazionale del settore tessile moda, dopo che l’intesa è stata approvata a larghissima maggioranza dal 95% dei lavoratori del settore. Per quanto riguarda la parte economica, l’aumento convenuto è di 102 euro lordi per 36 mesi, con una tantum di 40 euro lordi. Per la parte normativa si è intervenuti su alcuni istituti per migliorare la competitività delle imprese, istituendo una nuova procedura per affrontare il tema della flessibilità (ordinaria e tempestiva, lavoro straordinario, modifica temporanea degli orari di lavoro, ferie e permessi). L’obiettivo è quello di gestire in tempo reale le emergenze produttive o di servizio al mercato che si dovessero verificare. È stato raggiungo in serata anche l’accordo tra Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil e le associazioni della Confindustria (AICA e a Federturismo), per il rinnovo del contratto nazionale del turismo. Il contratto decorre dal 1 gennaio 2010 fino al 30 aprile 2013, conun aumento salariale di 115 euro più un’integrazione economica di 210 euro per il secondo livello di contrattazione. Il contratto riguarda circa 150mila lavoratori di grandi catene alberghiere, agenzie di viaggi e tour operator