Terziario: venerdì scioperano 3 milioni di lavoratori

09/05/2007
    mercoledì 9 maggio 2007

    Pagine Economico

      terziario

      Venerdì scioperano
      3 milioni di lavoratori

        Roma. Braccia incrociate venerdì per 3 milioni di lavoratori dei servizi che lavorano nel terziario di mercato, turismo e pulizie e che protestano per vedere finalmente rinnovato il loro contratto di lavoro.

          Lo sciopero nazionale è stato indetto da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil che hanno proclamato uno stop di 24 ore che colpirà quindi le agenzie di viaggio, grandi alberghi, ristorazione collettiva, bar, mense aziendali e scolastiche, le imprese di pulizia industriali, della cooperazione e dell’artigianato.

          La protesta sarà accompagnata da un’iniziativa che si terrà a Roma dove, al Palalottomatica, si riuniscono con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Epifani, Bonanni e Angeletti, seimila rappresentanti sindacali dei lavoratori in rappresentanza di un milione e seicentomila lavoratori del terziario di mercato, di un milione e duecentomila lavoratori del turismo e di cinquecentomila lavoratori delle imprese di pulizia.