Terziario: la piattaforma chiede 78 euro di aumento

13/12/2006
    mercoled� 13 dicembre 2006

    Pagina 9 – Lavoro/Economia

    Terziario
    La piattaforma
    chiede 78 euro
    di aumento

      L’assemblea nazionale dei delegati del terziario, della distribuzione e dei servizi, riunita a Roma l’11 e il 12 dicembre 2006, ha approvato al 99,96% la piattaforma per il rinnovo del CCNL.

      �L’assemblea, partendo dal rifiuto della precarizzazione dei rapporti di lavoro – si legge in un comunicato – ritiene indispensabile il governo del mercato del lavoro, la contrattazione delle flessibilit�, l’allargamento e l’estensione delle tutele dei lavoratori e delle lavoratrici, con particolare riferimento ai pi� deboli.

        �La stessa richiesta salariale pari a 78 euro, da erogarsi nel corso del primo biennio, riconferma la volont� di difendere il potere d’acquisto dei salari.

        �L’assemblea sottolinea la necessit� di porre particolare attenzione alle tipologie d’impiego pi� deboli, quali gli apprendisti, i contratti a termine, i contratti a progetto, marchandiser, promoter, ecc., affinch� il negoziato consenta di definire norme e condizioni economiche analoghe a quelli ottenuti dalle figure professionali storiche�.