Terme Di Stabia: basta personale senza qualifica

20/10/2005
    mercoledì 19 ottobre 2005

    Terme Di Stabia
    Fangoterapia, esperti in lotta: basta personale senza qualifica

    Castellammare. Personale tecnico impiegato al servizio di fangoterapia: scoppia la polemica sulla gestione dell’organico alle Terme di Stabia. A protestare sono i rappresentanti sindacali della Filcams Cigl, che con un’interrogazione a sindaco, amministrazione comunale e direzione dell’azienda termale, chiedono spiegazioni sulla vicenda.

      «Vogliamo maggiori chiarimenti sull’eventuale impiego di personale tecnico, e quindi senza qualifica sanitaria prevista dalla normativa, a svolgere terapie specialistiche come la fangoterapia o idropneumomassoterapia – spiega il sindacalista Luigi Gargiulo – Se confermato, si tratta non solo di stravolgimento del contratto di lavoro per la categoria, ma anche di un grandissimo atto di irresponsabilità contro gli stessi dipendenti comandati, esponendoli a gravi responsabilità nei confronti degli utenti. Senza considerare l’incalcolabile danno di immagine per l’azienda». Inoltre, i sindacati contestano anche la mancanza di chiarimenti alle precedenti interrogazioni in merito alle recenti assunzioni «di padre in figlio».

      «Ci troviamo di fronte ad atteggiamenti dannosi per le Terme di Stabia – sottolinea Gino Tommasino, segretario della Margherita – se questa denuncia troverà conferma, allora vogliamo che emergano i responsabili di questo scempio».

      ci.sa.