Terme di Montecatini: apprezzamento per gli spiragli ma nuovi attacchi alla gestione

16/07/2004





     
    Venerdì, 16 Luglio 2004
    Terme di Montecatini: apprezzamento per gli spiragli ma nuovi attacchi alla gestione

    MONTECATINI — Le rappresentanze sindacali dei dipendenti delle Terme esprimono apprezzamento per gli spiragli, aperti a livello nazionale, nella vicenda del rinnovo contrattuale. Ma le parti sociali non risparmiano nuovi attacchi alla gestione delle Terme di Montecatini.

    «Dopo lo straordinario risultato — dicono Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, e Uiltucs-Uil in un comunicato diretto ai lavoratori — dello sciopero di venerdì 2 luglio, sembrano aprirsi nuovi spiragli per una positiva soluzione per il rinnovo del contratto collettivo. La prossima settimana è fissato un incontro con Federterme, che auspichiamo possa portare all’accoglimento delle nostre richieste.

    Permangono invece molti problemi sul fronte aziendale. Nonostante la nostra disponibilità — sottolineano — ad incontrarci con Le Terme di Montecatini per discutere di alcuni importanti questioni che aspettano la soluzione ormai da mesi, come l’utilizzo delle figure interinali, orari di lavoro, sicurezza, salario variabile, formazione, l’azienda non ci ha ancora convocato. A quando le prove di dialogo, tanto sbandierate sulla stampa di qualche settimana fa dal vicedirettore? Sappia l’azienda che, qualora, la vertenza nazionale venisse chiusa positivamente, siamo ben pronti ad aprire una nuova stagione di lotte sindacali per i diritti fondamentali dei lavoratori. In momenti così difficili auspicheremmo che la stessa responsabilità da sempre dimostrata verso i lavoratori e dalle loro rappresentanze fosse dimostrata dalla società di gestione».