TERME DI CASTELLAMMARE: SENZA STIPENDIO DA SETTE MESI

01/02/2012

1 febbraio 2012

Terme di Castellammare: senza stipendio da sette mesi

Dal giorno 24 Gennaio i circa cento lavoratori delle Terme di Castellammare di Stabia, a cui si aggiungono circa cento stagionali, sono in assemblea permanente per sensibilizzare opinione pubblica ed istituzioni circa la grave situazione in cui versano: sette mesi di stipendi arretrati e grave incertezza sul futuro occupazionale.
Le Terme di Castellammare di Stabia, che sono tra le prime in Italia per numero di sorgenti naturali, versa in una profondissima crisi dovuta alla mancanza di fondi da parte della Regione (che rappresenta il 75% delle attività delle Terme) e dalla mancanza di un piano industriale di rilancio da parte della società che gestisce il sito per conto del Comune di Castellamare di Stabia, proprietario unico della struttura.
In mancanza di risposte concrete da parte di tutte le parti coinvolte, le Terme di Stabia saranno inesorabilmente destinate al fallimento, con la conseguente perdita di posti di lavoro in un’area, quale quella torrese-stabiese, già duramente colpita ed oggetto di un tavolo programmatico in Regione tra CGIL, CISL ed UIL.
Per tali motivi, Filcams Cgil, Fisascat Cisl ed Uiltucs e Uil di Napoli hanno promosso l’instaurazione di un tavolo in Prefettura per la ricerca di soluzioni urgenti e condivise.