Terme di Boario: la Italaquae cede la gestione ai privati

18/11/2003



   martedì 18 novembre 2003






L'Eco di Bergamo
Terme di Boario: la Italaquae cede la gestione ai privati

La stazione termale di Boario

Italaquae (società che fa capo al gruppo Danone) proprietaria delle Terme di Boario ha formalmente avviato il progetto di trasferimento del comparto termale alla Terme di Boario, con effetto al prossimo 31 dicembre.
Il settore termale, si legge in una nota diramata dalla società, «non rientra nel core-business di Italaquae, da sempre focalizzata nell’attività di imbottigliamento e di commercializzazione di acque minerali. Con il trasferimento del comparto termale alle Terme di Boario, Italaquae vuole garantire, attraverso una società costituita da un gruppo di imprenditori che possono vantare esperienza e professionalità nel settore, una migliore gestione ed un ulteriore sviluppo dell’attività delle Terme di Boario».
Per quanto riguarda, invece, l’attività legata alla produzione di acque minerali, la Italaquae conferma la strategicità dell’attività industriale: «Lo stabilimento per l’imbottigliamento ed il marchio Boario, rimangono comunque al centro della politica commerciale attuale e futura e del piano d’investimenti di Italaquae».