Tag Archives: UNI EUROPA – CLEANING

Dialogo sociale multiservizi 4/3/2013 sessione gruppo di lavoro

Dalle 10.30 alle 12,30 si è svolta la riunione sindacale preparatoria. Rispetto alla lista dei partecipanti della delegazione sindacale allegata mancava solo l’Ugt spagnola. Nel pomeriggio dalle 14.00 si è svolta la riunione di dialogo sociale. Era presente una folta delegazione della FENI, tutti i paesi presenti nella delegazione sindacale meno l’Italia, più la Francia. Era presente anche un delegato della commissione che ha retto la presidenza.

L’ordine del giorno delle due riunioni e’ stato identico.
Dopo una breve presentazione dei presenti. Il primo punto affrontato e’ stata l’assunzione del programma dei lavori. Le priorità individuate sono state le stesse poi discusse:

- la realizzazione del manuale sulla salute e sicurezza del settore mirato alle piccole imprese da mettere on line. Progetto OIRA sviluppato dalla OSHA agenzia europea della salute e sicurezza con sede a Bilbao. La discussione si è incentrata sulla necessità dei finanziamenti europei al progetto stesso secondo il delegato CEE probabili, ma non certi. È stato confermato il gruppo di lavoro esistente.

- il lavoro di Lobby su due direttive della comunità: 1) Emendamenti comuni delle parti alla direttiva europea sugli appalti pubblici in via di approvazione 2) Proposte comuni di chiarimento/modifica alla direttiva della libera circolazione delle imprese ( exbolkestein ).
Sulla prima si è deciso di mantenere e ripresentare gli emendamenti comuni ( clausola sociale, obbligo della gara economicamente più vantaggiosa, offerta anomala individuata tramite una percentuale massima di ribasso – 20 per cento – consentita ) da presentare alla commissione tripartita che per tre mesi lavorerà sui disegni diversi approvati da Parlamento e dal Consiglio europeo la sintesi e’ prevista per il prossimo semestre. I primi due emendamenti sono, sia pure con indebolimenti, presenti nella direttiva proposta dal Parlamento e non in quella del Consiglio, il terzo in nessuna delle due. La discussione si è concentrata su questo terzo aspetto l’UNI ha fatto propria la proposta nostra, con gli spagnoli, di puntare ad una formulazione che definisca anomala la proposta che prevede un offerta inferiore ai costi dei lavoratori necessari. La FENI insiste sulla vecchia proposta. Si è deciso di delegare la sintesi al gruppo che incontrerà la commissione citata. Sulla seconda si è confermato il documento comune già elaborato.

- attività volte a far conoscere le buone pratiche sul lavoro di pulizia svolto durante il giorno. La prima è la conferenza svolta dalla commissione il 18 giugno, la data potrebbe variare, per spiegare l’accordo con i sindacati belgi che consentirà la pulizia dei locali della commissione stessa di giorno. La commissione farà sapere quanti delegati delle parti sociali potranno essere presenti a questa assemblea. La seconda è la richiesta UNI di una campagna in tutta Europa per promuovere il lavoro diurno – promozione del Day time cleaning -. La decisione è stata rinviata ad un approfondimento relativo alle iniziative possibili e soprattutto ai relativi finanziamenti. Nella discussione della mattinata si era relazionato su un gruppo di lavoro che sta organizzando una iniziativa sull’argomento nei principali aeroporti europei da parte dei diversi sindacati nazionali aderenti all’UNI.

Carmelo Caravella