Tag Archives: Unes Maxi

Roma, 26-01-2018

TESTO UNITARIO

il giorno 16 gennaio scorso si è tenuto l’incontro nazionale con la società Unes Maxi che aveva la finalità di conoscere lo stato economico generale dell’Impresa e affrontare il tema RLS. All’incontro era presente il Dott. Ugo Tutino che ha assunto ad interim la responsabilità dell’ufficio del personale e delle relazioni sindacali sostituendo il Dott. Brambilla uscito dall’azienda qualche mese fa. L’impresa ha manifestato soddisfazione dei risultati raggiunti nel 2017, sfiorando i 900 milioni di fatturato, continuando, pertanto, il trend positivo degli ultimi 13 anni. L’obiettivo per il 2018 è quello di superare il miliardo di euro di fatturato. Positivo risulta la percentuale di marginalità derivato soprattutto dai prodotti a marchio privato che raggiunge il 42% del fatturato complessivo. Ci è stata segnalata una nuova apertura a Bugnasco e una cessione del punto vendita di Cologno, cessione che riguarda solo il punto vendita e le 10 persone che operano all’interno rimarranno in forza a Unes ricollocandoli nei punti vendita limitrofi. Ad oggi Unes Maxi conta circa 2600 dipendenti complessivamente. Circa il tema RLS, abbiamo provveduto a sottoscrivere unitariamente il rinnovo dell’accordo, che troverete in allegato, sulla rappresentanza dei lavoratori sulla sicurezza, frutto di un negoziato durato circa un anno e mezzo. L’accordo prevede l’allargamento delle aree a 10 rispetto alle 7 previste nell’accordo precedente, oltre ai depositi e alla sede di Vimodone, 80 ore di permessi retributivi a disposizione di ogni RLS eletto. Dalle ore di permesso sono escluse quelle previste per la formazione e per la partecipazione delle riunioni periodiche che si terranno annualmente a carattere regionale. Inoltre saranno riconosciute eventuali spese di viaggio attraverso un rimborso a piè di lista. Infine, è stato concordato che in ogni area sarà nominata una commissione elettorale unica per tutti i punti vendita che compongono l’area stessa. Si invitano le strutture territoriali a prendere contatti con le rispettive di Fisascat e Uiltucs al fine di dare seguito all’accordo sottoscritto e farci pervenire il calendario dei lavori.

p. la Filcams Cgil Nazionale
SandroPagaria