Tag Archives: SOFIS

      Roma, 6 giugno 2003

      TESTO UNITARIO

      In data 29/05/2003 e’ stato siglato il Verbale d’Incontro redatto al termine della riunione sindacale realizzato con le aziende in oggetto.

      Tale documento sottolinea gli argomenti discussi e le problematiche ancora aperte.
      L’aggiornamento ad una prossima riunione nel mese di settembre è un fatto obbligato per via dell’approvazione del progetto da parte della Commissione Antitrust nel corso dei mesi di giugno-luglio ed il successivo atto di rogito del contratto fra le parti contraenti.

      Al di là di questi aspetti formali, ma vincolanti, abbiamo affrontato il merito delle questioni ed alcune cose sono state chiarite mentre altre le dovremo affrontare meglio nel prossimo incontro di settembre.
      Le aziende hanno ufficializzato che anche l’area logistica e amministrativa dell’azienda ESSE Logistica sarà coinvolta nel passaggio di ramo d’azienda in Coop Adriatica unitamente ad un numero di circa 85/90 dipendenti, mentre 18/23 dipendenti continueranno ad essere impiegati in Alfa Alimentari. Su quest’area la Coop Adriatica ha precisato che è sua intenzione esternalizzare la parte della logistica ad una società terza in attesa, dopo 1 –1,5 anni, di un progetto definitivo con impegno a garantire i livelli occupazionali; la parte amministrativa permarrà nella struttura attuale in attesa, dopo 1 – 1,5 anni, di essere trasferita nella struttura Coop Adriatica.

      Quindi, complessivamente l’operazione in corso vedrà coinvolti circa 560/570 lavoratori dei 28 punti di vendita e 85/90 lavoratori dell’area logistica e amministrativa. Il progetto che l’azienda ha in animo di realizzare prevede che nei 12 mesi successivi al passaggio, che le aziende hanno confermato nel 1.1.2004, vi sarà un inserimento graduale dei punti di vendita nel sistema Coop con la gestione di una società di Coop mentre i punti di vendita allocati in territori dove Coop Adriatica non opera saranno destinati ad altre aziende del mondo cooperativo, e se al 1.1.2004 così non fosse sarà Coop Adriatica a gestirli transitoriamente.

      Sul percorso contrattuale, la Coop Adriatica ritiene che per i primi 42 mesi permanga in applicazione il CCNL TDS e di voler realizzare un accordo di gradualità per l’applicazione del c.i.a. di area.

      Per parte nostra abbiamo precisato che il percorso contrattuale andrà meglio precisato nel prossimo incontro di settembre e che in quella circostanza è necessario discutere il piano industriale e strategico e precisare il numero esatto e le funzioni dei lavoratori coinvolti.

      A conclusione dell’incontro abbiamo evidenziato come la Coop Adriatica sia coinvolta sostanzialmente anche nella gestione transitoria fino al 1.1.2004 e che particolare attenzione si dovrà dare nella gestione dei contratti a tempo determinato in scadenza e alle contestazioni che sono in corso in alcune realtà. L’azienda si è dichiarata politicamente impegnata fin da questi momenti e sarà disponibile a discutere le problematiche in corso o emergenti.

                            p/la FILCAMS
                            Luigi Coppini