Tag Archives: Sgm Distribuzione

Roma, 16 febbraio 2016

Testo Unitario

il 5 febbraio scorso si è tenuto a Bologna l’incontro d’informazione annuale previsto dalle norme del CCNL Confcommercio con le società SGM Distribuzione srl – Unieuro srl.
Nell’incontro ci sono state fornite informazioni circa le due società sui dati occupazionali, sul lavoro domenicale, sugli incentivi alla vendita, sulla formazione e sugli ammortizzatori sociali. Le slides che ci hanno illustrato sono allegate alla presente. È importante sottolineare che in virtù dell’accordo sottoscritto sono stati erogati circa 3,4 M di euro di premio incentivante. In virtù dello stesso accordo, che prevede l’organizzazione partecipata dei presidi, le domeniche medie lavorate in tutta la rete vendita è stato di 26 domeniche annue, dato che mette insieme sia tempi parziali che i full time a prescindere dall’obbligatorietà individuale.
D’obbligo l’approfondimento sugli ammortizzatori sociali ancora in atto con la verifica dell’andamento contratti di solidarietà; le prossime scadenze degli accordi sui CDS sia locali che nazionali vedranno la rivisitazione in basso delle percentuali di solidarietà in quanto in diversi casi si sono trovate soluzioni locali che permetteranno questa scelta, l’azienda dichiara che comunque le ore lavorate nell’intera rete vendita sono aumentate. Invitiamo le strutture territoriali a segnalarci gli accordi sui contratti di solidarietà che saranno raggiunti nei prossimi mesi al fine di un quadro completo e costantemente aggiornato delle varie situazioni.
Come potete vedere dalle slides allegate, gli accordi nazionali sugli ammortizzatori sociali, che coinvolgono 24 filiali sul territorio nazionale, scadranno tra giugno e luglio prossimi; sarete prontamente informati sulla convocazione degli incontri.
L’azienda ci informa che al momento sono presenti sul territorio nazionale 172 punti vendita (di cui circa 40 con EBITDA negativo) con complessivi 3908 lavoratori dipendenti; nel 2016 sono previste ulteriori 10 aperture di punti vendita, quasi tutte al nord Italia, con diverse rilocazioni di altri punti vendita in sofferenza e circa 40 ristrutturazioni tra totali e parziali.
L’azienda infine ci informa che è iniziato il processo di fusione delle due aziende, ci ha rassicurato che da questa operazione non ci sarà alcuna ricaduta sui dipendenti. Le federazioni nazionali incontreranno l’impresa per i passaggi previsti dalla legge 428/90.
Sul fronte Organizzazione del lavoro, fruizione ferie e permessi e orari di lavoro abbiamo segnalato all’azienda la necessità di affrontare questi temi localmente nei territori laddove i responsabili di filale reinterpretano creativamente norme contrattuali cogenti; vi invitiamo a segnalarci le risultanze di tali incontri.


p. La Filcams CGIL Nazionale
Alessio Di Labio

Link Correlati
     Unieuro - Slides 05/02/2016

Roma, 6 Novembre 2012

Testo Unitario

Il 23 ottobre si è tenuto il programmato incontro con SGM – Marco Polo Expert.

A distanza di molti mesi dal precedente incontro era prioritario avere informazioni dettagliate sull’andamento aziendale e sullo sviluppo, viste anche le numerose acquisizioni effettuate dall’ azienda negli ultimi tempi, ultima in ordine di tempo, quella di numerosi punti vendita provenienti dal fallimento di Eldo.

Ad oggi SGM ha 81 punti vendita, con 1790 dipendenti, affermandosi così, quanto meno nei numeri, quale azienda leader del settore. Nel dettaglio:

    -1585 dipendenti a tempo indeterminato
    - 166 dipendenti a tempo determinato
    - 50 apprendisti
    - 58 tirocinanti
    -Full Time 1290
    -Part Time 500

    Secondo le informazioni fornite dall’azienda, il fatturato ha registrato un calo del 10%, mentre è aumentata l’incidenza del costo del lavoro di un punto percentuale.
    Alcuni punti vendita sono in sofferenza, in particolare nelle grandi città, ma, per il momento l’azienda sta gestendo la situazione spostando alcuni lavoratori in punti vendita vicini.

Abbiamo sottolineato che è necessario il coinvolgimento delle OO.SS in eventuali processi di riorganizzazione legati alla crisi.

Abbiamo poi posto alcuni problemi emersi dalla discussione con le nostre strutture e le RSA/RSU:

    -L’accordo che siglammo sulla videosorveglianza sembra sia stato modificato unilateralmente dall’azienda, creando le condizioni affinchè il sistema sia facilmente violato, in particolar modo dai Direttori. Ci siamo perciò resi disponibli, a fronte di motivate necessità, a rivedere l’accordo nel rispetto di quanto prescritto dalla Legge;
    -Salute e sicurezza è un tema molto sentito in quanto vi sono numerosi ed evidenti problemi, in particolar modo per quanto riguarda la movimentazione dei prodotti (mancano o sono insufficienti i macchinari adeguati);
    -Organizzazione del Lavoro con particolare riferimento al lavoro domenicale.
        L’azienda ci ha informato che le aperture domenicali non stanno producendo aumento di fatturato, se non in rare eccezioni. Ha perciò deciso di tenere aperti i punti vendita esterni ai centri commerciali, dove si deve adeguare alle scelte della Direzione, per 2 domeniche al mese.

Abbiamo infine concordato di incontrarci il giorno 19 Novembre, alle ore 14.00, per proseguire il confronto. In quella occasione presenteremo alcune nostre proposte sui tre punti sopra citati.
Al fine di elaborare le nostre proposte è convocato il giorno 19 alle ore 10.30, il coordinamento nazionale delle strutture e delle RSA/RSU, prima dell’incontro con l’azienda.
L’ incontro del mattino con le RSA/RSU si terrà presso la sala “C” al 5° piano della Cgil Regionale, Via Marconi 69; mentre l’ incontro con l’ azienda delle ore 14.00 si terrà presso la sala Verde, della Camera del Lavoro di Bologna, Via Marconi 67.

p. la Filcams Cgil Nazionalep. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi Alessio Di Labio