Tag Archives: Nh Italia

Roma, 12 maggio 2016

Testo Unitario

L’11 maggio a Firenze è ripreso il confronto con la direzione NH in merito alla procedura di licenziamento collettivo aperta in data 8 marzo 2016 e riguardante 98 unità.

Per effetto degli interventi adottati dalle parti e dei confronti territoriali nonché del piano sociale di incentivi messo a disposizione dall’azienda, gli esuberi sono scesi a 49.

Di questi, per i 25 lavoratori dell’Hotel di Palermo la trattativa sulla stagionalizzazione della struttura sta procedendo in maniera costruttiva e pare indirizzata ad un esito positivo. Permangono ancora alcune rigidità da parte aziendale che abbiamo chiesto di rimuovere per non pregiudicare un percorso che ha visto da parte sindacale e dei lavoratori grande senso di responsabilità.

Diverso il caso dei 6 esuberi rimasti al Midas; la storica struttura ex Jolly parrebbe essere oggetto di interessamento da parte di nuovi potenziali acquirenti o affittuari che però formalmente tardano a manifestare un interessamento concreto e ufficiale.

L’azienda ha dichiarato molte perplessità nell’avanzare richiesta di cassa integrazione in deroga al Ministero del Lavoro, sostenendo che gli esuberi rimasti siano difficilmente riassorbibili in breve nel perimetro aziendale e segnalando, tra le altre cose, come le risorse stanziate dal Governo, risultino già in via di esaurimento.

Come OOSS abbiamo unitariamente ribadito come sia nostra intenzione avanzare questa richiesta in sede di confronto ministeriale a prescindere dalle titubanze della impresa, ritenendo la eventuale concessione dell’ammortizzatore sociale un elemento importante per addivenire ad una intesa complessiva.

Abbiamo infine rimarcato la necessità che a livello territoriale si lavori ancora per ridurre ulteriormente gli esuberi esplorando ogni possibile strada per riassorbire/ricollocare i lavoratori interessati.

Vi ricordiamo che l’incontro presso il Ministero del Lavoro è previsto per venerdì 20 maggio con inizio alle ore 10.30.

p. La Segreteria Filcams Cgil Nazionale

Cristian Sesena