Tag Archives: Holding Dei Giochi

Roma 23/02/2017

Il 16 febbraio si è tenuto lincontro programmato con Prenatal Holding dei Giochi.

Ancora una volta abbiamo dovuto rilevare che, nonostante la vigenza di Accordi Integrativi sia per Prenatal che per Holding dei Giochi nei quali si prevedono relazioni sindacali strutturate e le buone pratiche che ne sono derivate storicamente, lazienda procede ormai unilateralmente su molti aspetti. Non si ritiene necessario nemmeno dare informazione delle cessioni dei negozi nellambito delle indicazioni dellAntitrust. Pur trattandosi, in alcuni casi, di procedure formalmente a carattere territoriale, è del tutto evidente che si collocano in un contesto più complesso che richiederebbe linformazione costante alle strutture nazionali.

Su tale fondamentale diritto abbiamo lungamente discusso con la Direzione aziendale che pare però non avere colto l’importanza di una corretta informazione preventiva all’interno di un modello di relazioni sindacali strutturato.

Nel corso dellincontro siamo stati informati che è stato già effettuato l’8 febbraio 2017 un primo passaggio che ha consentito di cambiare il nome di MFin Prenatal Retail Group. Diversamente da quanto comunicato lo scorso novembre, la suddetta azienda ha vita formale esclusivamente come controllante al 100% la rete di Prenatal da una parte, e la rete di Holding dei Giochi che sarà fusa, presumibilmente ad inizio aprile, con la sede. Di conseguenza la sede, che oggi raggruppa personale dipendenti da Holding dei Giochi, da Prenatal e da Bimbo Store, diventerà Holding dei Giochi.

Ci sono state brevemente illustrate le slide che alleghiamo, che evidenziano, ancora una volta, landamento negativo della rete Prenatal. Lazienda ha nuovamente lamentato un eccessivo costo del lavoro in relazione all’andamento decrescente delle vendite

Come Filcams- FISASCAT- Uiltucs abbiamo espresso forte preoccupazione per la mancanza di notizie certe sulle prospettive e per la difficoltà di vedere distintamente l’orizzonte dell’operazione di unificazione Prenatal con Holding dei giochi e relative aziende componenti. A tale proposito abbiamo sottolineato nuovamente la necessità di essere informati prontamente di eventuali accadimenti o variazioni di percorso.

Lincontro si è concluso senza concordare alcuna prossima data, rinviando alla eventuale comunicazione formale della procedura di fusione.

Vi informeremo tempestivamente di ulteriori nuovi sviluppi.

P.Filcams CGIL Nazionale

Sabina Bigazzi

Roma, 25 luglio 2011

il 19 luglio scorso è stato raggiunto l’accordo per il rinnovo del CIA della Holding dei Giochi, il cui nuovo impianto prevede:
Sistema di relazioni sindacali E’ stato potenziato il confronto a livello territoriale, sulle tematiche relative a orari, ferie, organizzazione del lavoro, programmazione del lavoro domenicale, mobilità e trasferimenti, organici, ambiente salute e sicurezza. Sono previsti inoltre incontri specifici in riferimento alle nuove aperture che verranno attuate nei prossimi tre anni così come prevede il piano industriale.
Coordinamento nazionale. E’ previsto il rimborso delle spese di viaggio (treno e mezzi pubblici) per i delegati RSA/RSU che costituiscono il coordinamento nazionale in occasione dell’incontro annuale di informativa.
Gruppo Pari Opportunità. E’ previsto il rimborso delle spese di viaggio (treno e mezzi pubblici) delle rappresentanti sindacali che costituiscono il gruppo. Proprio per la predominate presenza di occupazione femminile che caratterizza questa azienda, il gruppo dovrà iniziare ad essere operativo dopo la pausa estiva partendo dall’analisi dei dati riferiti alle caratteristiche dell’occupazione femminile di cui alla comunicazione prevista dall’art.9 della lex 125.
Strumenti per l’informazione e comunicazione. In virtù del nuovo assetto informatico che l’azienda sta introducendo, entro la vigenza del presente CIA si implementeranno nuove modalità per lo scambio di informazioni, tra cui la bacheca elettronica.
RSL. In attuazione dell’accordo del 2009, come Organizzazioni sindacali siamo impegnati a nominare gli RSL al più presto. Entro febbraio 2012 le parti dovranno definire modalità ed entità dei rimborsi necessari per l’espletamento delle loro funzioni.
Orario di lavoro. Abbiamo confermato che l’orario di lavoro è distribuito dal lunedì al sabato. Nei territori dove l’azienda è presente ed è impegnata alle aperture domenicali, dovranno avviarsi confronti con le RSA/RSU e/o le organizzazioni sindacali per ricercare congiuntamente le soluzioni più idonee.
Organici e occupazione. Il rinnovato CIA stabilisce norme per garantire la stabilizzazione dell’occupazione. In considerazione di un più importante ricorso al part-time al quale fa ricorso l’azienda rispetto agli anni scorsi, abbiamo stabilito che nei pdv vi dovrà ricercare un giusto equilibrio tra full-time e part-time. In particolare quest’ultimi avranno diritto di precedenza rispetto alla necessità di aumenti di organici e di sostituzioni.
Part-time post maternità La % prevista dal CCNL per la trasformazione del rapporto di lavoro da full-time a part-time per l’assistenza al bambino è elevata al 10% rispetto agli occupati nel singolo pdv. Per i pdv che occupano fino a 10 dipendenti, l “azienda accoglierà almeno una richiesta. La fattispecie può rappresentare motivazione per l’assunzione di lavoratori part-time a tempo determinato ai fini della sostituzione.
Contratti e tempo determinato. In caso di avvio di nuove attività o di nuove aperture, potranno essere assunti lavoratori a tempo determinato fino ad un massimo di 18 mesi. Detti lavoratori avranno la precedenza in caso di assunzioni a tempo determinato. L’utilizzo e la stabilizzazione dei contratti a tempo determinato dovrà essere oggetto di confronto a livello regionale, territoriale o di aree metropolitane.
Premio di risultato. Per l’erogazione del premio 2011, vale la normativa e le entità economiche del precedente CIA. Infatti le parti hanno convenuto sulla necessità di individuare diversi e nuovi parametri riferiti al premio di risultato che favoriscano maggiore partecipazione da parte dei lavoratori e che siamo più premianti. Pertanto già dal mese di ottobre si terrà un apposito incontro tra Organizzazioni sindacali nazionali, coordinamento nazionale e azienda per definire il nuovo impianto.
In considerazione della congiuntura economica e dell’introduzione del sistema SAP che può aver causato un impatto sul raggiungimento del fatturato di budget, per l’anno in corso viene riconosciuto un premio del valore complessivo di 20.000€ lordi che sarà distribuito su tutti i lavoratori che avranno raggiunto i risultati e che sono in forza durante l’anno di riferimento (1 luglio 2011-30 giugno 2012). Tale somma si aggiungerà al premio di risultato che sarà definito per i successivi anni di vigenza dl CIA.
L’accordo prevede quali sono le ore di lavoro prestate rispetto alle ore di lavoro lavorabili che saranno utili al calcolo per la ripartizione del valore economico di tute le voci che compongono il premio.
Sicurezza. Il allegato, una traccia di accordo a livello territoriale per la videosorveglianza, che dovrà essere discusso e aggiornato sia rispetto alle specificità territoriali sia rispetto a quanto stabilito dal’art.9 del CIA.
Le Federazioni Nazionali e il coordinamento nazionale hanno giudicato positivamente il risultato raggiunto poiché risponde alle nostre richieste di piattaforma e alle aspettative dei lavoratori e delle lavoratrici.
Invitiamo le strutture territoriali a svolgere le assemblee per illustrare l’ipotesi di rinnovo del CIA entro la fine di settembre e inviare alle federazioni nazionali l’allegato modulo per la consultazione, al fine di avere il mandato a siglare l’accordo nel mese di ottobre quando ci incontreremo con l’azienda per l’avvio del confronto sul premio di risultato.

p.La Filcams Cgil
D. Lelli