Tag Archives: DICO

Roma, 7 maggio 2018

Nella giornata di venerdì 4 maggio u.s. si è tenuto il previsto incontro con le società Nuova Discount e Dico; le parti si sono incontrate in considerazione di quanto previsto dalla procedura ex art. 47 Legge 428/90, avviata in data 4 aprile u.s. dopo l’aggiudicazione, da parte del Tribunale Fallimentare di Roma, di 61 punti vendita Dico ora in concordato preventivo.

Durante l’incontro i responsabili della Società aggiudicataria hanno illustrato alle OO.SS. presenti il progetto e le motivazioni che hanno indotto la società Nuova Discount, afferente alla società In’s del Gruppo Pam, a partecipare all’assegnazione all’asta dei 61 punti vendita.

La Società Nuova Discount, oltre a prospettare una nuova organizzazione del lavoro diversamente articolata rispetto a quella in essere in Dico, con differenze sostanziali in primo luogo per quanto attiene i livelli d’inquadramento, ha formalizzato contrarietà rispetto all’applicazione del CCNL Confcommercio 2015 (applicato in Dico) e la volontà di fare riferimento a quanto attualmente applicato dalle aziende associate a Federdistribuzione. In tal senso l’azienda ha inoltre comunicato di essere intenzionata a trasformare gli incrementi salariali previsti ed erogati dal CCNL Confcommercio in un superminimo ad personam assorbibile.

Nuova Discount ha inoltre richiesto la fruizione anticipata di ferie e permessi dei prossimi anni, per un massimo di dieci settimane, al fine di consentire le ristrutturazioni dei vari punti vendita.

In considerazione delle richieste aziendali avanzate, non si è riusciti a raggiungere un accordo e pertanto, come previsto dalla normativa di riferimento, la nuova società prenderà in carico tutto il personale presente presso i 61 punti vendita così dislocati nelle seguenti Regioni: 25 in Emilia Romagna, 11 in Liguria, 10 nel Lazio, 7 in Lombardia, 5 in Piemonte e 1 rispettivamente in Veneto, Abruzzo e Valle D’Aosta, garantendo le medesime condizioni economiche e normative in essere al personale in forza presso i punti vendita interessati dal passaggio.

Alla luce dell’esito del confronto e considerato quanto previsto dalla normativa, il passaggio dei dipendenti potrà avvenire ugualmente ma senza la sottoscrizione di nessun nuovo contratto di lavoro.

Nei prossimi giorni alla Società Nuova Discount sarà inoltrata un’ulteriore richiesta di incontro per vagliare quanto messo in atto dopo l’acquisizione e iniziare conseguentemente un percorso di confronto sulla nuova organizzazione del lavoro.

Sarà nostra cura comunicarvi tempestivamente circa le iniziative che si andranno ad intraprendere nei confronti della Società Nuova Discount.

p.la Filcams Cgil Naz
F. Russo G. Dalò