Tag Archives: AZIENDE

Roma, 23 Febbraio 2018

    Testo unitario

    Il giorno 22 febbraio abbiamo svolto il primo incontro per l’esame congiunto relativo alla procedura 223/91 avviata dalla Cambiaso Risso sulle sedi di Civitavecchia e Genova.

    Nel corso dell’esame abbiamo sollevato una serie di problematiche, in primis il tema del trattamento contrattuale per i lavoratori del tour operator, ai quali viene applicato un contratto non sottoscritto da Filcams, Fisascat e Uiltucs (il CCNL Terziario Confterziario/Conflavoratori).

    La delegazione aziendale ha dichiarato che nelle more della procedura i lavoratori in esubero sono diminuiti a 4, in quanto due dipendenti di Civitavecchia si sono dimessi e uno verrà ricollocato sull’area shipping, sempre a Civitavecchia, nella quale si è creata un’opportunità lavorativa.

    Abbiamo dichiarato che, stante il quadro, per noi sarebbe possibile raggiungere un accordo solo prevedendo l’adozione del criterio esclusivo della non opposizione, una volta sanata l’applicazione contrattuale, anche in relazione ai pregressi anni di lavoro (vanno verificati differenziali salariali e contributivi causati dall’applicazione del contratto pirata). Ciò andrà tenuto presente anche nell’eventuale inclusione di tutti i lavoratori sotto il CCNL delle agenzie marittime, che pare essere l’orientamento della delegazione aziendale.

    Si è posto anche il tema dell’assenza delle organizzazioni sindacali dei trasporti, ovvero Filt CGIL, Fit Cisl e Uil Trasporti, che, seppur avessero regolarmente richiesto l’esame congiunto, non hanno ricevuto la convocazione dell’incontro.

    Dall’esame è emerso che 2 dei 4 lavoratori rimasti in procedura rientrano nel campo di applicazione contrattuale delle categorie dei trasporti e 2, tra cui quello rimanente a Civitavecchia, sotto la competenza delle categorie del turismo, fermo restando il CCNL da noi contestato.

    Abbiamo prospettato un proseguo della trattativa (la procedura è a tempi ridotti stante il coinvolgimento di meno di 10 lavoratori) sul territorio genovese, una volta che l’azienda avrà chiarito l’elemento dell’applicazione del CCNL e le condizioni per la definizione di un accordo.

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    Luca De Zolt