Tag Archives: ALES-ARTE-LAVORO-E-SERVIZI

Roma, 20 aprile 2016
TESTO UNITARIO

si è tenuto il 18 aprile scorso, il previsto incontro con Ales per avere una risposta da parte aziendale sulle modalità di erogazione dei permessi retribuiti non goduti dopo l’inserimento di Ales nell’elenco del codice Istat in qualità di pubblica amministrazione, di cui al decreto 6-7-2012 art.5, convertito in L.135/2012, che vieta la monetizzazione dei permessi retribuiti non goduti e maturati sino al 30-9-2015 data di entrata in vigore della normativa.

Nel corso dell’incontro, l’azienda ha comunicato che il Mibac ha dato il proprio consenso al pagamento delle indennità relative ai permessi maturati sino al 31-12-2015 e che erogherà a tutti i lavoratori interessati le somme relative con la retribuzione del mese di maggio o di giugno nel caso in cui dovessero verificarsi degli inconvenienti tecnici. Per quanto riguarda le ferie arretrate dovrà essere programmato un piano di godimento per tutti i lavoratori al fine di azzerare il pregresso maturato da ogni lavoratore. Ales ha inoltre comunicato un utile netto a chiusura del bilancio 2015 molto considerevole ed a tal fine è maturato il premio previsto dall’accordo integrativo aziendale. Come OO.SS. è stato precisato che l’azienda non ci ha ancora informati sui dati per la misurazione del criterio di qualità basato sulle performance individuali del sistema di premio di risultato. Ales si è impegnata a darci un’informazione dettagliata tramite report nel prossimo incontro al fine anche assumere le conseguenti determinazioni in riferimento alla parte del premio variabile.

Il premio di risultato sarà comunque erogato con la retribuzione del mese maggio. E’ stato inoltre affrontato, il tema della riorganizzazione aziendale che dovrà essere fatto a seguito della nomina del CdA come previsto dalla normativa vigente. Nel prossimo incontro sarà presentata la nuova struttura organizzativa e l’organizzazione del personale anche a seguito della fusione per incorporazione di Arcus che secondo le disposizioni legislative dovrà trasferire i servizi svolti ad Ales . Si registra una crescita della società a seguito dell’assunzione di nuovi servizi che Ales dovrà espletare per conto del Mibac e che si stanno realizzando tutti i presupposti per un ulteriore incremento di servizi e di personale.Bisognerà mantenere rapporti e relazioni sindacali costanti al fine di seguire e vigilare sul percorso di incremento della società al fine di non vanificare gli sforzi organizzativi sia aziendali che sindacali fatti per realizzare una gestione dell’organizzazione del personale e dei servizi improntati a criteri di trasparenza e di chiarezza e sempre basati su corrette relazioni sindacali.

Sul welfare aziendale rimasto sospeso, si è deciso di affrontare la discussione nella prossima riunione per analizzare alcuni dati che la Società ci ha comunicato nel corso dell’incontro e per mettere a punto alcuni dati relativi alla possibile integrazione dell’assistenza sanitaria integrativa e della previdenza complementare. Considerato che il contratto integrativo è in scadenza il 31-12-2016 si è deciso di convocare il coordinamento nazionale per il 20 maggio alle ore 10,30 presso la Fisascat Cisl nazionale in Via dei Mille 56 (Salone V piano) per predisporre la bozza della piattaforma da presentare entro e non oltre il termine del 30 giugno 2016. Si è stabilito comunque di affrontare nel prossimo contratto gli argomenti legati al welfare aziendale utilizzando le previsioni del decreto sulla detassazione che potranno interessare tutta la platea dei lavoratori che ad oggi sono più di 800. Il prossimo incontro con l’azienda è fissato per il giorno 14 giugno 2016 in orario e sede di cui vi informeremo appena l’azienda ce ne darà comunicazione.

                  p. la Filcams Cgil Nazionale

Danilo Lelli