Tag Archives: Admenta Italia

TESTO UNITARIO

Il giorno 24 settembre u.s., si è tenuto il previsto incontro con Admenta a seguito del quale, dopo un approfondito dibattito, si è stabilito di avviare un percorso di confronto con l’azienda alla quale le OO.SS. si presenteranno con una proposta precisa: quella di chiedere l’applicazione del CCNL Assofarm, che è il contratto di riferimento delle farmacie comunali, e non quello di Federfarma. In caso di accettazione da parte di Admenta, le OO.SS. sono disponibili a definire un accordo quadro per le aziende gestite dalla multinazionale.

Su questa base Filcams-CIGL, Fisascat-CISL e UILTuCS si ripropongono di avviare una fase di informazione e confronto, che coinvolga prima i delegati e gli iscritti e poi – mediante assemblee – tutti i lavoratori. L’obiettivo è di definire i contenuti di un futuro accordo quadro Admenta.

Admenta ha fornito qualche informazione sulla trasformazione di 77 rapporti di lavoro, da tempo parziale a tempo pieno e ci ha illustrato, il progetto aziendale sulla formazione; ha anche evidenziato la criticità del settore con gli ulteriori tagli previsti per la riduzione della spesa farmaceutica e del rimborso sulla ricetta.

Da parte sindacale è stato stigmatizzato il comportamento aziendale che ha firmato a Bologna, un accordo integrativo con la Ugl terziario al fine di erogare il premio di produttività che l’azienda riconosce con le agevolazioni previste dalla normativa vigente sulla defiscalizzazione. Inoltre va rispettata la scelta di alcune aziende municipalizzate che hanno inserito nei propri statuti l’adesione al CCNL Assofarm.

Le problematicità emerse nei territori che rischiano di diventare ingestibili a tutto vantaggio della Ugl terziario ed il comportamento diffidente dell’azienda che puntualizza in maniera determinata ogni azione sindacale tesa a mantenere il rispetto dei diritti acquisiti da parte dei lavoratori, impone l’avvio di un percorso che chiuda effettivamente un periodo di forte conflittualità a tutti i livelli.

L’azienda ha manifestato una timida apertura pur ribadendo la volontà di continuare ad applicare il CCNL Federfarma ed ha condiviso di fissare un altro incontro per discutere sulla proposta avanzata unitariamente dalle OO.SS.

Pertanto, si è deciso di fissare un coordinamento dei delegati e delle strutture per il 14 novembre 2014 alle ore 11.00 e proseguire il confronto con l’azienda alle ore 15.00 dello stesso giorno presso la sede della Fisascat Cisl Nazionale di Via Dei Mille 56 – Roma.

                  p. la Filcams Cgil Nazionale

Danilo Lelli