SUPERMERCATI PAM. EVITATI I LICENZIAMENTI

04/09/2009

4 settembre 2009

Supermercati Pam

Evitati i licenziamenti. I sindacati raggiunto l’accordo per la cassa integrazione straordinaria 47 lavoratori

Si è tenuto il 2 settembre, l’incontro al Ministero del lavoro, relativo alla procedura di mobilità aperta da Supermercati PAM il 29 maggio scorso.
L’accordo è stato però raggiunto solo nel tardo pomeriggio, poiché le distanze iniziali tra le parti erano notevoli.

Contrari al numero, considerato eccessivo, degli esuberi dichiarati dall’azienda in alcuni punti vendita e alla richiesta di inserimento della mobilità volontaria, le organizzazioni sindacali, ricordando la firma del “Patto per il Lavoro” con Confcommercio, documento che ribadisce la necessità di utilizzare tutti gli strumenti esistenti, alternativi ai licenziamenti, per salvaguardare i posti di lavoro, hanno proposto l’utilizzo della Cassa integrazione e del contratto di solidarietà, escludendo la mobilità per i dipendenti Pam.

Ridotti, quindi a 47, i lavoratori in Cassa Integrazione straordinaria per crisi; pianificati incontri sindacali per verificare l’andamento della Cigs e gli impegni presi dall’azienda e ripristinare le relazioni sindacali, non facili nell’ultimo periodo.
Importante la definizione, inoltre, delle aperture domenicali e festive su base volontaria; ma nel caso in cui la copertura dei presidi domenicali fosse insufficiente a coprire i fabbisogni, le parti si incontreranno per trovare soluzioni e/o per attivare contratti di somministrazione a tempo determinato

Nonostante le difficoltà i sindacati sono soddisfatti dell’accordo che salvaguarda i livelli occupazionali ed evita, in questa delicata fase, i licenziamenti.