Sulla totalizzazione accordo più vicino

02/07/2003

        Mercoledí 02 Luglio 2003
        NORME E TRIBUTI


        Sulla totalizzazione accordo più vicino
        ROMA – Prosegue il confronto tra ministero del Lavoro e Casse previdenziali, pubbliche e private, per definire la disciplina della totalizzazione, il sistema che permette di sommare i contributi sparsi in gestioni diverse per ottenere il diritto alla pensione. Il trattamento verrà, quindi, corrisposto pro-quota dai vari enti previdenziali.
        Ieri, il sottosegretario al Welfare, Alberto Brambilla, ha incontrato sia la delegazione degli Enti dei professionisti sia quella degli istituti pubblici.
        In particolare sono state analizzate le simulazioni effettuate dalle Casse circa l’entità delle prestazioni, calcolate applicando il sistema contributivo, con un correttivo per premiare le anzianità di iscrizione più elevate presso uno stesso ente.
        Il meccanismo punta a limitare la differenza tra i trattamenti determinati con il contributivo e quelli calcolati con il retributivo (che è la regola in gran parte delle Casse previdenziali privatizzate)
        A questo punto il ministero dovrà mettere a punto l’articolato che verrà sottoposto alle parti e alle associazioni dei professionisti, prima di essere trasformato – probabilmente – in un emendamento da inserire nella delega previdenziale all’esame del Senato.