Subito il contratto per la vigilanza privata. Cgil, Cisl e Uil scrivono a Conte, Lamorgese e Catalfo.

02/12/2020
Vigilantes-coronavirus480x226

Sul rinnovo del Contratto nazionale della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari non c’è più tempo da perdere. Per questo motivo i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil hanno scritto al presidente del Consiglio Conte e ai Ministri Lamorgese e Catalfo per sollecitare una rapida soluzione ad anni di stallo della trattativa, richiamando la loro attenzione sulle condizioni di lavoro che gli addetti del settore stanno subendo proprio a causa del mancato rinnovo del contratto, scaduto da ormai quasi otto anni.

La lettera ai più alti rappresentanti istituzionali arriva a distanza di qualche giorno dall’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori, quando si è deciso di aprire lo stato di mobilitazione, che potrebbe sfociare, a fronte di ulteriori chiusure al confronto da parte delle associazioni datoriali, anche in uno sciopero.

LEGGI QUI la lettera inviata a Conte, Lamorgese e Catalfo