Studio D&D in fallimento, esito incontro 22/09/2017

Roma, 22 settembre 2017

Si è svolto oggi, presso la sede della Regione Piemonte a Torino, il previsto incontro con il Consulente del Curatore Fallimentare per la società Studio D&D.
E’ stato affrontato prima di tutto il tema del Bando di affitto dell’intero complesso aziendale, la cui scadenza era prevista per il 19 settembre e che non ha registrato alcuna offerta ufficiale, andando deserto.
Il consulente ha riferito di una trattativa serrata avviata già ad agosto con due aziende interessate al subentro, tra cui Primadonna, la cui manifestazione sembrava più che concreta visti i numerosi contatti intercorsi, anche a ridosso della scadenza del bando. Al termine però stabilito nessuna delle aziende ha inviato busta con offerta ufficiale.
La situazione sembra ormai compromessa definitivamente e la possibilità di avviare un secondo bando di affitto, anche scorporando la società in Lotti, non ha alcuna prospettiva di concretizzazione, soprattutto a causa dei costi elevati e dei tempi di esecuzione che rendono insostenibile economicamente questa soluzione. La curatela ha specificato infatti che il mese di settembre è il limite massimo che il fallimento si era prefissato per garantire la sostenibilità economica della procedura per diverse motivazioni, tra cui la situazione dei contratti di affitto dei Pdv, scaduti o in scadenza prossima. Il rischio è che i proprietari potrebbero rivalersi oltre che sulle quote di affitto arretrate, anche per i danni subiti, andando ad insinuarsi al passivo per le somme spettanti, con conseguenze negative per gli altri creditori. Tale complicazione ha comportato la decisione di chiusura dei contratti entro fine mese.

La procedura di licenziamento collettivo è stata quindi affrontata tenendo ben presente il contesto descritto, ed è stata chiusa con un doppio criterio:
- la non opposizione al licenziamento che potrà essere manifestata entro e non oltre il giorno 25 settembre 2017, a mezzo e-mail allo Studio Goffi procedure.lavoro@studiogoffi.com
Coloro che intraprenderanno tale strada dovranno però rinunciare all’indennità di preavviso e sottoscrivere un verbale di conciliazione individuale in sede protetta, presso lo studio Goffi di Torino.
- Licenziamento collettivo entro il giorno 11 ottobre 2017, per quei lavoratori che non avranno aderito alla volontarietà.
In allegato rimettiamo il verbale di accordo.

Ricordiamo inoltre a tutte le strutture che è fondamentale avviare e/o concludere il prima possible le pratiche di insinuazione al passivo, come da lettera inviata dal curatore a tutti i dipendenti.

p. la Filcams Cgil
Loredana Colarusso