Studi Professionali, nota esplicativa piattaforma rinnovo CCNL

Roma, 3 giugno 2010

Oggetto: Studi Professionali, Richieste per rinnovo CCNL

Alle Filcams Regionali

                          e Territoriali

                          Alla AIASO

                  anna@aiaso.it

Alla Associazione Unic@
Maurizia.bertoncini@hotmail.it

                          Alla Ass 6 piano
                              jgc@hotmail.it

                          Alla ass. ANA

                              lazio@archeologi.org
                              salvo_barrano@hotmail.com

                              IRES

                          scrivi@ires.it

                              SMILE
                              segreteria@smile.it

Facendo seguito agli impegni assunti al termine della riunione del 12/5 u.s. e sulla base di quanto in tema è stato deliberato dal Comitato Direttivo del 27/5 u.s. vi trasmettiamo copia delle richieste che come Filcams sono state inviate alle rispettive controparti del Settore.

Al riguardo, in forza del “Protocollo” sulla riforma della contrattazione sottoscritto da CISL E UIL e non dalla CGIL e sulla base della scadenza del CCNL per i dipendenti degli Studi Professionali fissata per il 30 /9/2010, la Fisascat e la Uiltucs in data 30/3 u.s. hanno singolarmente richiesto a Confprofessioni, Confedertecnica e Cipa l’avvio del confronto per il rinnovo del CCNL elencando, unitamente alla richiesta, i soli titoli degli istituti contrattuali da loro ritenuti argomenti prioritari per il confronto.

In conseguenza, ci troviamo formalmente in presenza di tre piattaforme rivendicative che su diversi titoli possono essere considerate gemelle ma che su altri come la “conciliazione e arbitrato” e il “salario” le differenze e le distanze unitarie sono notevoli.

Tuttavia, al di la della forma di presentazione delle richieste , non può sfuggire l’importanza che queste assumono in un ipotesi di rinnovo che potrebbe aprire la strada sia ad un ampliamento della sfera di applicazione del CCNL, sia a definire norme a tutela di tanti giovani occupati con forme di impiego, allo stato, non regolate da nessun contratto e invece significativamente presenti in questo settore.

E’ per tali considerazioni e per tali obbiettivi che la Filcams ritiene prioritaria l’informazione sulle richieste avanzate alle controparti ed in particolare sugli sviluppi dei negoziati per il rinnovo del CCNL.

E’ quindi per queste ragioni che si chiede a tutte le strutture in indirizzo di contribuire per una più ampia informazione possibile, divulgando, anche attraverso i propri siti, le richieste ed i successivi comunicati che saranno redatti e trasmessi per i loro associati.

In proposito è stato predisposto un modulo informatico che permette tramite il link http://www.filcams.cgil.it/webstudi.nsf/InformazioniStudiProfessionali?OpenForm sia di dare OK alla avvenuta lettura delle richieste della filcams che di dare OK alla richiesta di ricevere le successive informazioni.

Ricordiamo che l’attuale CCNL prevede la possibilità, per i lavoratori, di accedere ai siti delle parti sociali firmatarie del contratto utilizzando lo strumento informatico dello studio per due ore all’anno.

Ciò non è ancora una assemblea o una consultazione ma se la prova del numero dei contatti darà risultati positivi, sarà certamente utile per le trattative ma ancora più utile per l’inizio di un possibile nuovo modo di organizzarsi.
Fatto salvo l’impegno come filcams ad operare per addivenire ad un rinnovo contrattuale unitario cogliamo l’occasione per augurare buon lavoro di divulgazione.

Cordiali saluti

p. La Filcams CGIL Nazionale
D. Lelli P.Marconi