Straordinari, primo stop all’agenzia Adecco

01/04/2005

    venerdì 1 aprile 2005

    Straordinari, primo stop all’agenzia Adecco

    I dipendenti dell’Adecco, una delle principali agenzie di lavoro interinale, sciopereranno per la prima volta il 22 aprile, per quattro ore a fine turino.

    L’azienda, spiega il segretario nazionale Filcams Cgil Massimo Nozzi, impiega 2 mila lavoratori «diretti» in oltre 400 filiali su tutto il territorio nazionale. «Noi pensiamo – afferma – che durante lo sciopero chiuderanno oltre la metà delle filiali».

    Filcams, Fisascat e Uiltucs accusano l’azienda di non pagare gli straordinari e di sottoinquadrare i dipendenti a partire dai responsabili di filiale (spesso inquadrati solo al secondo livello invece che al primo). Gli straordinari in Adecco – dice Nozzi – «sono incorporati nel premio di produttività. Se la filiale nel corso dell’anno ha prodotto utili, allora ci sarà premio di produttività, lo straordinario è pagato, ma è sottratto dal premio. Se la filiale è in deficit o in pareggio, niente premio, ovviamente, ma anche addio alle orre straordinarie lavorate». Secondo Nozzi l’Adecco sta puntando a un sistema di salario fisso il più basso possibile in cambio di un premio variabile più alto (fino a 20 mila euro l’anno). «Un sistema -conclude – pericoloso».