Stop nazionale del gruppo Pam: «Ora l’integrativo»

06/04/2010

Scioperano oggi i dipendenti del gruppo di supermercati Pam. «Con una decisione unilaterale – spiega la Filcams Cgil – l’azienda ha disdetto il contratto integrativo e ha interrotto la trattativa per il rinnovo. «Per far fronte alle proprie incapacità organizzative – dice ancora la Filcams – la Pam pretende che i lavoratori siano sempre a disposizione e soprattutto a costi inferiori. Durante i negoziati non ha accennato ad alcuna apertura verso i sindacati, dimostrando una rigidità delle proprie posizioni e delle proprie richieste volte a cancellare nei fatti le condizioni di salario e normative acquisite dai lavoratori negli anni». Oltre allo sciopero, Filcams, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno organizzato un presidio a Spinea (Venezia) dove ha sede l’azienda. Pullman e delegazioni sono attesi da Pisa, Prato, Firenze, Lucca, Massa Carrara, Milano, Bologna e dalla Liguria.