Stefanel in AS, esito incontro 11/11/2019

Roma, 13 novembre 2019

Il giorno 11 novembre 2019, a Milano presso lo studio legale Delfino ed associati abbiamo avuto l’incontro unitario nazionale già comunicatovi in precedenza. Questo è stato il primo incontro dopo l’ammissione all’amministrazione straordinaria che ha come obbiettivo la prosecuzione dell’esercizio dell’impresa.

Erano presenti il Commissario Straordinario Raffaele Cappiello, Alessandro Floris e Bagolin per l’Azienda, dott. Bernardo come Consulente Aziendale e Zappia di Assindustria; Margherita Grigolato per Filcams Nazionale, Elena Vanelli per Fisascat nazionale e il segretario di Milano di Uiltucs.

Il Commissario straordinario doveva entro il 15 novembre presentare un programma delle attività che intende mettere in atto. Ci è stato comunicato che il Commissario ha chiesto una proroga di 60 giorni per la presentazione di tale programma ma che non intende utilizzarli tutti. Nel frattempo è stata richiesta la Cigs e si attende convocazione al Ministero del Lavoro e successivamente al Mise. L’ammortizzatore sociale sarà retroattivo a partire dall’8 luglio (dichiarazione di insolvenza) ed arriverà fino al 7 luglio 2020.

Nel piano sociale sottoscritto a febbraio 2019 sono stati stipulati accordi per uscite incentivate che dovrebbero avere validità, fatto salvo gli approfondimenti legali in corso, anche se non ci sono le risorse economiche per onorare quanto pattuito e quindi sarà necessaria l’insinuazione al passivo per 39 persone di cui 10 del comparto terziario.

Abbiamo avuto conferma inoltre che prima dell’avvento della Amministrazione Straordinaria l’Azienda aveva acquisito da precedenti franchising i 3 p.v. di Bolzano, Capri e Udine e dismesso tra aprile e maggio i p.v. e outlet di: Castelguelfo (Bo), Milano Castaldi, Montecchio Maggiore, Palmanova (Ud), Ancona e S. Giovanni in Marignano (RM) e Treviso centro. I punti vendita in essere a oggi, quindi. sono 32.

Il Commissario sta facendo azioni di scouting per la vendita dell’intero perimetro aziendale e commerciale e non può vendere nessun punto vendita singolarmente per non pregiudicare l’appetibilità dell’insieme, salvo autorizzazione ministeriale.

Pertanto si sta procedendo alla conferma dei contratti di locazione in scadenza e si cercano soluzioni alle problematiche del rinnovo per i p.v. di Milano Galleria e Firenze, che presentano qualche difficoltà. Verranno prese in esame caso per caso le proroghe o le stabilizzazioni dei contratti a tempo determinato che sono determinanti al mantenimento della marginalità nei vari p.v.

Attualmente stanno producendo la collezione P/E 2020 e disegnando quella A/I 2020-2021.

Il Commissario ha ribadito la volontà di risolvere al meglio e velocemente la situazione.

Ci siamo lasciati con la promessa di ulteriori e celeri aggiornamenti a partire dall’incontro al Ministero del Lavoro presumibilmente dopo il 20 novembre.

p. Filcams-CGIL Nazionale

Margherita Grigolato – Jeff Nonato