Starwood Italia, Ciga Gestioni, comunicato sindacale 06/12/2012

COMUNICATO SINDACALE
SIGLATA IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO STARWOOD

in data 4 dicembre 2012, dopo due giorni di trattativa serrata, è stata raggiunta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CIA Starwood Ciga scaduto il 31 dicembre 2008 e prorogato di anno in anno.
L’intesa è da ritenersi positiva, tenuto conto del contesto di crisi in cui è stata perfezionata, nonché delle soluzioni contrattuali innovative che individua.
Ciga Starwood aveva a più riprese manifestato la volontà di disdettare gli accordi in essere ( come del resto esplicitamente dichiarato anche nella premessa dell’ipotesi sottoscritta) e di accedere all’appalto di servizio per recuperare il gap sul costo del lavoro divenuto insostenibile in una fase generale di contrazione dei volumi e della domanda turistica.
Valorizzando un consolidato sistema di relazioni sindacali, e tenendo insieme in un sano principio di solidarietà i diversi interessi, le Parti hanno convenuto percorsi alternativi che contemperassero le esigenze aziendali con quelle di tutela normativa e retributiva dei dipendenti, abbiamo quindi ottenuto un risultato positivo che valorizza le relazioni sindacali e il ruolo attivo e responsabile della delegazione trattante.

Di seguito i punti centrali dell’ accordo:

    1)Terziarizzazioni.

    L’azienda si è impegnata a non terziarizzare per tutta la vigenza del contratto, che ha durata triennale con chiare clausole di ultravigenza. Si tratta di un punto politico di importanza fondamentale, che riconferma come si possano ottenere alti standard di qualità ed efficienza senza per forza dover ricorrere all’appalto di servizio, puntando sulla negoziazione di flessibilità condivise e governabili. Le eventuali difficoltà aziendali che dovessero sorgere, vengono affidate al sistema di relazioni e confronto tra le parti che sapranno trovare sempre risposte alternative alle terziarizzazioni, così come già convenuto nell’accordo del 17 marzo 2009.

    2)Organizzazione del Lavoro.

Tutte le norme previste dall’ accordo del 17 marzo 2009 sono diventate parte integrante del CIA

    3)Relazioni Sindacali decentrate.

    Il già avanzato e corposo sistema di relazioni sindacali Territoriale/area e di albergo è stato arricchito di nuove materie che daranno maggior ruolo di verifica e negoziazione ai territori ed alle RSU, tra cui appunto la piena implementazione di quanto previsto dall’ accordo del 2009 in materia di organizzazione del lavoro e flessibilità di sistema.

    4)Malattia ( pagamento del primo giorno di malattia a carico azienda).

    Starwood aveva chiesto la totale cancellazione dell’istituto ritenendolo troppo oneroso e foriero di errate interpretazioni e conseguenti abusi.
    Si è concordato che l’impresa continui a riconoscere il pagamento del primo giorno di malattia a tutte le lavoratrici e lavoratori affetti da patologie gravi, croniche che necessitano di terapie salvavita documentabili, e retribuisca il 50% per tutti gli altri casi, fermo restando quanto previsto in materia dal CCNL. Qualora questi interventi non risultassero idonei le parti si incontreranno nuovamente per esplorare soluzioni alternative.

    5)Par time per gravi motivi di salute.

    La durata minima del periodo di part time concesso per gravi motivi di salute è stato elevato da 3 a 6 mesi.

    6)Implementazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato attraverso il Part Time verticale a tempo indeterminato in regime di flessibilità.

    Si tratta di un istituto fortemente innovativo nato dalla necessità di dare una risposta all’esigenza di stabilizzazione dei lavoratori stagionali anche alla luce delle penalizzazioni che essi subiranno dal 1 gennaio 2013 a seguito dell’andata a regime del nuovo sistema di ammortizzatori sociali ( ASPI e MINI ASPI).
    Starwood proporrà assunzioni a part time verticale a tempo indeterminato della durata minima di 5 mesi, nel rispetto del diritto di precedenza, allo scadere dei quali, all’addetto interessato, sarà richiesto di lavorare per un minimo di ulteriori 30 giornate in regime di supplementare. Il lavoratore dovrà garantire la propria disponibilità e l’azienda lo potrà contattare con 48 ore di preavviso.
    Le parti saranno impegnate al monitoraggio a tutti i livelli di questa nuova tipologia contrattuale, che se avrà successo, potrà divenire una valida alternativa al lavoro intermittente ( per il quale è stata comunque prevista un tavolo di lavoro), in quanto capace di garantire contemporaneamente flessibilità e stabilità della prestazione lavorativa.

    7)Premio Fisso Aziendale e Variabilizzazione.

    Starwood ha registrato negli ultimi anni uno scostamento del costo del lavoro rispetto ai competitors pari a più di 8 milioni di euro, divenuto non più sostenibile e recuperabile per buona parte attraverso operazioni drastiche sull’occupazione ( terziarizzazioni e dichiarazione di esuberi). Tale differenziale è stato determinato essenzialmente dagli oneri derivanti dalla contrattazione ante 94. La richiesta aziendale era quella di assorbire 60 euro dai futuri aumenti contrattuali, pretesa ritenuta fin da subito inaccettabile.
    Si è quindi approntato un intervento con carattere di straordinarietà e non ripetibilità, che variabilizza in quota garantita del premio di risultato la cifra di euro 24,79 non riparametrabile, corrispondente alla voce premio di produttività.
    Il passaggio da fisso a “variabile certo” avverrà in concomitanza con i prossimi aumenti contrattuali (a partire dal prossimo previsto per il 30 aprile 2012) al mero fine di non procurare impatti alle retribuzioni degli addetti. Le restanti voci retributive fisse determinate dalla contrattazione di secondo livello antecedente al 94 verranno accorpate nell’ambito di una ristrutturazione complessiva della busta paga in una voce denominata Quota CiA 94 non assorbibile.
    Questa operazione ha anche carattere solidale in quanto la Quota CiA 94 continuerà ad essere erogata ai lavoratori stagionali e a tempo determinato che hanno operato nell’ultimo triennio per almeno 540 giornate. Tale condizione di miglior favore verrà mantenuta anche in caso di passaggio degli stessi a tempo indeterminato.
    Per i lavoratori neo assunti limitatamente all’arco della vigenza non sarà erogata la Quota CiA 94; L’azienda si è comunque presa l’impegno a valutare alla scadenza, l’eventuale riattivazione dell’istituto economico, in presenza di condizioni adeguate di sostenibilità economica. A questi lavoratori verranno comunque garantite tutte le altre condizioni economiche ( salario variabile, indennità e maggiorazioni, buoni spesa) senza periodi di “ingresso”.
    8)Nuovo Premio di Risultato

    E’ stato definito un nuovo premio variabile che prevede indicatori di redditività, qualità, produttività.
    E’ prevista una soglia di accesso di 500 euro non riparametrata. Al raggiungimento del 100% dell’obbiettivo potrà essere raggiunta la cifra di 750 euro, destinata ad elevarsi fino ad un massimo di 1100 euro al superamento degli obbiettivi.
    A luglio di ogni anno verrà erogato un anticipo di 250 euro con saldo a febbraio dell’anno successivo.
    A livello di albergo oltre che discussi gli obbiettivi verrà operata anche la scelta fra due indicatori ( Toc e RevPar).
    Qualora dovessero verificarsi cambiamenti del quadro normativo di riferimento per quanto riguarda defiscalizzazione e decontribuzione le parti si incontreranno tempestivamente per apportare correttivi che scongiurino peggioramenti salariali per gli addetti.

    9)Welfare Aziendale

    In concomitanza con la corresponsione della tredicesima mensilità, verrà erogato un buono spesa del valore netto di 70 euro ai lavoratori a tempo indeterminato e a quelli assunti durante l’anno e in forza al momento dell’erogazione.
    Tale benefit ha la precipua funzione di garantire ulteriormente il potere di acquisto dei salari dei lavoratori anche a fronte della operazione di trasformazione del premio di produttività in variabile garantito e di proteggere i salari non solo per quanto riguarda il netto in busta paga (già più favorevole a fronte della tassazione agevolata del 10%) ma anche rispetto alle incidenze sugli elementi differiti.
    10)Contrattazione Precedente.

    Si è condivisa la necessità di addivenire entro un anno alla collazione di tutte le fonti contrattuali esistente con l’intento di salvaguardare in toto il patrimonio della contrattazione Ciga Starwood.

    Premio 2011

    Per l’anno 2011 verrà corrisposta la quota di garanzia di 500 euro.

    Decorrenza e durata

    L’accordo copre sostanzialmente un quadriennio e dura fiono al 31 dicembre 2015, con chiare clausole di ultravigenza. L’accordo continuerà cioè a produrre dopo la data di scadenza i suoi effetti di anno in anno; la eventuale disdetta sarà finalizzata solo al rinnovo del contratto e per tutto l’arco della negoziazione lo stesso continuerà a rimanere in vigore fino al raggiungimento di una nuova intesa.

    Le Segreterie Nazionali all’atto della sigla dell’Ipotesi nel manifestare il proprio giudizio positivo sull’accordo raggiunto, hanno comunicato all’azienda che l’ andata a regime dello stesso sarà subordinata all’ esito della consultazione unitaria delle lavoratrici e dei lavoratori.
    Le assemblee dovranno pertanto tenersi entro il 22 dicembre 2012.

Filcams CgilFisascat Cisl Uiltucs Uil

Roma, 6 dicembre 2012