Starhotels, esito incontro 10/01/2012

Roma, 12 gennaio 2012

Oggetto: Starhotels – Ipotesi di Accordo esito incontro 10 gennaio

Testo unitario

Il giorno 10 gennaio 2012 si è tenuto a Roma l’incontro con la Direzione di STARHOTELS. Il confronto tra le parti, iniziato più di un anno fa, ha consentito la definizione di un accordo quadro nazionale valevole per tutte le strutture alberghiere dell’azienda.
L’intesa raggiunta chiude una fase lunga e complessa, cominciata con la sospensione per il 2009 di tutte le erogazioni economiche previste dalla contrattazione integrativa, a causa del negativo andamento del settore e dell’azienda, e proseguita poi nel 2010 con la disdetta, da parte di STARHOTELS, di tutti gli accordi integrativi , di piazza e di struttura, esistenti.
In questo contesto si è quindi giunti alla definizione del primo accordo quadro a livello nazionale per STARHOTELS, nel quale si struttura un articolato sistema di relazioni sindacali, si introducono importanti strumenti di tutela dell’occupazione in materia di esternalizzazioni e si costruisce un meccanismo di salario variabile aziendale valevole per tutte le strutture alberghiere.
L’accordo quindi consente di superare la situazione determinatasi a seguito delle disdette aziendali, in virtù delle quali gli effetti tutti dei contratti in essere erano venuti meno; allo stesso tempo sono state mantenute, nella parte normativa, alcune specificità di struttura e territoriali.

Vediamo dunque i punti salienti dell’accordo:

Relazioni sindacali
Le relazioni sindacali si svolgeranno sia a livello nazionale che territoriale. Almeno due volte all’anno le parti si incontreranno per analizzare l’andamento aziendale e per discutere gli elementi inerenti la determinazione del premio di risultato.

Accordi integrativi aziendali
In virtù dell’accordo vengono preservate, limitatamente alla parte normativa, le specificità normative contenute nella contrattazione preesistente, di struttura o territoriale.
Viceversa, per la parte economica, i contenuti della contrattazione precedente sono sostituiti da quanto previsto nel nuovo accordo quadro nazionale.

Premio aziendale
Viene istituito un premio di risultato variabile , a far data dall’1/1/2011, per tutto il personale di STARHOTELS. Il premio è costituito da tre parametri, per un montante complessivo lordo di 1.000 euro, così suddivisi:
-euro 300 a raggiungimento del margine operativo lordo (elemento di solidarietà);
-euro 350 a raggiungimento del budget “ricavo per camera disponibile” a livello di singola struttura;
-euro 350 a raggiungimento di un risultato di qualità del servizio (82% del risultato massimo) sulla base di una serie di indicatori da condividere, in un prossimo futuro, con le organizzazioni sindacali.
L’erogazione di tale premio sarà legata all’effettiva presenza in servizio nell’anno di riferimento, ovvero alla presenza effettiva per almeno 190 giorni in un anno, garantendo una franchigia di 36 giorni di assenza all’anno per malattia. Dal computo delle assenze sono esclusi le astensioni obbligatorie per maternità, le assenze per malattie oncologiche e le giornate di permesso ex legge n. 104/1992.
Per i lavoratori assunti successivamente all’1/1/1997 ed occupati presso le strutture alberghiere dove era prevista la corresponsione della cosiddetta “integrazione premio di risultato”, tale premio continuerà ad essere corrisposto, per un importo pari alla metà, nelle stesse modalità e con le stesse condizioni.

Per quanto riguarda infine il premio relativo all’anno 2010, questo viene riconosciuto nella misura del 75% di quanto ciascun lavoratore ha effettivamente maturato, sulla base dei previgenti accordi, struttura per struttura. Avendo l’azienda già erogato il 50% del premio dovuto, il saldo del premio avverrà con la retribuzione del mese di febbraio 2012.
Per le strutture alberghiere che non avevano un Premio di risultato nel 2010, Starhotels si è impegnata a riconoscere un importo di 250€ a titolo di liberalità.

Esternalizzazioni
Un risultato importante è stato ottenuto sui temi delle esternalizzazioni e dei cambi di appalto. A tale proposito ricordiamo innanzitutto che nel corso del 2009 STARHOTELS, oltre a disdettare gli integrativi esistenti, aveva anche avviato procedure di esternalizzazione nei suoi alberghi.
L’accordo raggiunto stabilisce innanzitutto che, per tutta la durata dell’accordo nazionale, non vi saranno ulteriori esternalizzazioni rispetto al personale attualmente alle dipendenze dell’azienda. Questo impegno mette dunque al riparo gli attuali lavoratori di STARHOTELS da iniziative di terziarizzazione fino a scadenza dell’intesa. A fronte di situazioni straordinarie, le parti sono comunque impegnate ad incontrarsi per individuare soluzioni alternative all’esternalizzazione.
In ogni caso, per il futuro, quando anche ci fosse una terziarizzazione (nuove strutture) STARHOTELS si impegna ad esternalizzare solamente a soggetti che applichino il contratto collettivo nazionale del turismo. In altre parole, ai lavoratori che opereranno all’interno di una struttura alberghiera di STARHOTELS si dovrà comunque applicare il CCNL Turismo.
Infine l’accordo sottoscritto prevede l’impegno da parte dell’azienda affinché, in caso di cambio di appalto, il nuovo appaltatore subentri nei rapporti di lavoro in essere, garantendo la continuità occupazionale.

Decorrenza e durata
L’intesa raggiunta ha validità dal 01/01/2011 al 31/12/2013. Le organizzazioni sindacali presenteranno la piattaforma per il rinnovo del contratto entro tre mesi dalla scadenza. In ogni caso è garantito un periodo di ultravigenza pari a 18 mesi.

Verbale di accordo sulla detassazione gli anni 2011 e 2012
All’inizio del 2011 e nella giornata di ieri sono stati siglati i verbali di accordo utili ai fini della detassazione delle retribuzioni corrisposte in relazione ad incrementi di produttività.

Nel corso dei prossimi giorni verranno stabilite le modalità della consultazione.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Frattini