STANDA/COIN: MANIFESTAZIONE A ROMA, TRATTATIVA AL MINISTERO

26/01/2000

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa

26 gennaio 2000

STANDA/COIN: MANIFESTAZIONE A ROMA, TRATTATIVA AL MINISTERO

Martedì 1° febbraio i lavoratori Standa/Coin manifesteranno a Roma contro l’abbandono di negozi ex Standa programmato dal gruppo Coin e contro i tagli di personale che questo comporta. Nello stesso momento la manifestazione sarà di appoggio alla delegazione che, sempre martedì, starà trattando, convocata dal ministero del Lavoro, con la direzione Coin. Il giorno precedente vi saranno scioperi decisi dalle strutture sindacali territoriali, mentre continuano le assemblee permanenti in alcune filiali ex Standa in riconversione. L’ultimo incontro tra sindacati e direzione aziendale, il 20 gennaio, ha confermato che la distanza tra le parti al tavolo della trattativa è al momento molto ampia. “L’azienda – dice Luigi Coppini, responsabile per la Filcams del gruppo Coin – ha in parte modificato la sua posizione, precisando l’investimento che intende utilizzare nella complessa riorganizzazione, però non ci ha consegnato il piano finanziario; ha ridimensionato le filiali da cedere (da 70 a 18/25) però immaginando garanzie, nel caso di difficoltà delle filiali, che per noi rimangono parziali; ha ridefinito gli esuberi nelle riconversioni in 212, però per i 120 della sede Standa rimangono aperti tutti i problemi poiché l’azienda ha proposto la cassa integrazione mentre per noi è prioritario mantenere il presidio centrale di Milano e ricollocare gli occupati in sopranumero, oltre che nella sede di Mestre, nella rete vendita milanese. Ci sono poi alcune posizioni dell’azienda che non favoriscono la trattativa: ad esempio sul principio che i lavoratori non devono essere allontanati con il licenziamento; sulle contrattazioni e le verifiche che per noi vanno fatte territorio per territorio; sull’impegno che i lavoratori debbano essere riassorbiti in altre filiali o strutture del gruppo”.