Standa, Accordo su “paniere” 15/06/1977

        15 giugno 1977
        VERBALE DI ACCORDO SU "PANIERE"

        Al fine di dare concreto avvio a quanto previsto nell’accordo del 21 gennaio 1977, in tema di politica commerciale e del prezzo, le parti stipulanti il suddetto accordo e cioè la STANDA S.p.A. e la FILCAMS-CGIL, la FISASCAT.CISL e la UILTuCS-UIL, hanno convenuto quanto segue:

        1)Sino al 30 settembre 1977, la STANDA non supererà i prezzi di vendita dei prodotti fondamentali alimentari di largo consumo di cui all’allegata tabella A), che sono anche assunti dall’ISTAT ai tini della determinazione delle variazioni del costo della vita.

          Di tali prodotti la Società ha fornito alle OO.SS. Nazionali dei Commercio, l’analisi delle componenti base di conto e le ponderazioni relative dei prodotti stessi nel proprio bilancio alimenta.. (tabelle A e B).

        2)La STANDA si impegna a soddisfare le richieste della propria clientela (consumi familiari) fino ai limiti della capacità fisico/tecnica della propria rete distributiva.

          A questo fine si ritiene indispensabile la collaborazione del personale, anche in considerazione delle finalità sociali e di servizio al consumatore che l’iniziativa comporta.

        3)In caso di assenza dei prodotti specificati nell’allegata tabella A), escluse le usuali cause di forza maggiore, l’Azienda autorizzerà la vendita di prodotti analoghi e di qualità almeno pari, a prezzi non superiori.

        4)Per evitare acquisti e/o accaparramenti speculativi, saranno introdotti dei massimali di peni o quantità per cliente e per atto di acquisto come previsto dall’allegata tabella C).

        5)A partire dal 30 settembre 1977 la STANDA procederà al riadeguamento dei propri prezzi sulla base delle variazioni registratesi sui mercato, raffrontandole al paniere ISTAT estrapolato a quella data.

          Nel caso in cui si prevedano modificazioni significative in aumento, la STANDA informerà le OO.SS. Nazionali almeno 10 giorni prima, al fine di ricercare le modalità del riadeguamento.
          A partire dalla data del presente accordo, l’Azienda rimetterà alle OO.SS. Nazionali, mensilmente, l’aggiornamento delle allegate tabelle A) e B) e le informazioni sulle cause delle eventuali variazioni.

        6)Al fine di consentire l’immediato avvio dell’iniziativa, l’Azienda provvederà ad inserire, in via sperimentale, i prodotti ortofrutticoli tipici stagionali previsti dalla tabella A), applicando agli stessi un margine medio non superiore a quello del complesso dei prodotti di cui alla tabella citata, sui costi franco filiale.

          Sulla base di questa sperimentazione, sarà studiata e concordata entro il 31 ottobre 1977 una proceduta che consenta successivamente verifiche e integrazioni locali a livello provinciale.

        CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA

            Vengono fissate de seguenti clausole di salvaguardia:

          1)che il costo all’ingrosso, ponderato, dei prodotti fondamentali di cui alla tabella A) non aumenti oltre il 4%. Per aumenti ponderati superiori, si procederà all’allineamento nella misura eccedente il 4%;
          2)che interventi governativi o della Pubblica Amministrazione o Pubblica Autorità non alterino la presente situazione di mercato.
          A titolo esemplificativo e non elencativo: blocchi o contingentamenti all’importazione, provvedimenti del Comitato Interministeriale Prezzi, interventi della A.I.M.A. (Azienda Interventi Mercati Agricoli), provvedimenti C.E.E., ecc.

          “ ALIMENTARI STANDA ”

          PREZZI FERMI FINO AL 30 SETTEMBRE PER UNA SPESA PIENA

          Per tutti gli articoli che, per la loro natura, hanno prezzi diversi nelle singole città si conferma il prezzo in vigore localmente, di cui all’elenco che segue sono indicati i minimi e i massimi a livello Italia.
          Descrizione merceUnità misuraPrezzo in L.
          Pane, formato locale, prezzo localeKg.500/850
          Farina frumento “ 00 ”Kg.255
          Pasta semola grano duroKg.380
          Riso originarioKg.495
          Biscotti frulliniKg.800
          Vitellone – polpa anteriore – pezzo intero,
          prezzo localeKg.2.640/4.680
          Suino – polpa, coscia, spalla – pezzo intero,
          prezzo localeKg.3.580/3.980
          Pollo pulito (a busto)Kg.1.890
          Fegato vitellone – prezzo localeKg.2.480/3.980
          Prosciuto crudo Parma classicoKg.7.740
          Salame crudo macina grossa sb.
          grana 300/400Kg.2.980
          Filetti merluzzo surgelatiKg.2.550
          Baccalà filettoniKg.3.700
          Tonno all’olio oliva – scat. gr. 190740
          Filetti acciughe – sc. gr. 50350
          Olio oiliva bott. It. 1Lt.1.850
          Olio semi vari lt. 1Lt.770
          StruttoKg.790
          Burro di latteria, panetto gr. 100270
          Margarina vegetale, panetto gr. 200175
          Latte fresco intero, prezzo localeLt.350/405
          Grana padano stagionato sceltoKg.6.380
          Formaggio semiduro: EdamKg.2.480
          Formaggio molle: CrescenzaKg.2.480
          Uova fresche, gr. 60/65 cad., conf. da 6430
          Piselli surgelati – sacchetto Kg. 1Kg.1.380
          Fagioli secchi cannelliniKg.760
          Zucchero semolato – astuccio Kg. 1Kg.560
          Marmellata (confettura) – vaso gr. 350380
          Cioccolato latte o fondente – tav. gr. 400600
          Pomodori pelati – sc. gr. 400165
          Sale grosso – astuccio Kg. 1Kg.150
          Caffè tostato, miscela media,
          sacch. gr. 1801.490
          Thè Ceylon – 20 filtri gr. 30310
          Vino da pasto, bott. lt. 1 – 10,5°
          con vetro escluso, prezzo locale240/310
          Brandy bott. ci. 751.400
          Birra 11° cl. 66 – prezzo locale220/250
          Acqua minerale, bottiglia vetro lt. 1
          vetro escluso, prezzo locale55/115

          Descrizione merceUnità misuraPrezzo in L.

          Patate confezione 1/2 Kg.
          Ortaggi freschi – media ponderata fra:
          insalata
          ortaggi affogliati prodotti stagionali
          ortaggi non affogliatia prezzi locali
          carote
          cipolle

          Frutta fresca – media ponderata fra:
          prodotti stagionali

            a prezzi locali

          Banane
          Limoni – pezzatura grammi 300/360