Spatafora, Accordo Cigs sede ministeriale 23/03/2000

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

DIREZIONE GENERALE DEI RAPPORTI DI LAVORO – DIVISIONE VIII

VERBALE DI CONSULTAZIONE SINDACALE

Il giorno 23 marzo 2000 presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, alla presenza del Dott. Giovanni Timpanaro si sono incontrati

per la Spatafora S.p.A. l’Avv. Luigi Barbasso Gattuso, amministratore delegato, il Dott. Giuseppe Secodo Spatafora, il Dott. Secondo Carrara
per la Confcommercio nazionale il Dott. Claudio Catapano;
per la FILCAMS-CGIL il Sig. Piero Marconi,
per la FISASCAT-CISL il Sig. Pietro Giordano ed il Sig. Rosario Lo Proto,
per la UILTUCS-UIL il Sig. A.Vargiu

PREMESSO CHE

      - le parti si sono incontrate, secondo quanto previsto dall’art. 20, prima parte, del vigente CCNL del terziario della distribuzione e dei servizi, e nella prospettiva di mantenere e sviluppare proficue relazioni sindacali, per esaminare la situazione relativa all’azienda Spatafora, che versa in una grave situazione di crisi a causa di un costante calo di fatturato, di un accumulo di perdite di bilancio e di una conseguente significativa riduzione del capitale sociale,

      - l’azienda dichiara che si è determinata una eccedenza occupazionale allo stato non riassorbibile, derivante da chiusure, dei punti vendita non più profittevoli e dalla necessità di una riorganizzazione della sede centrale;

      - è in corso di definizione un piano di risanamento e di sviluppo della Società finalizzato a razionalizzare e riequilibrare la presenza dei punti vendita sul territorio.

    TUTTO CIÒ PREMESSO

Le parti hanno convenuto quanto segue:

      1. le premesse sono parte integrante del presente verbale di accordo;

      2. la Spatafora presenterà domanda intesa ad ottenere l’intervento dell’integrazione salariale straordinaria per crisi aziendale, ai sensi della L.223/91 e seguenti, per un periodo di 12 mesi, a favore di un numero massimo di 75 dipendenti, calcolati su tutto il territorio nazionale, a far data dal 3 aprile prossimo venturo;

      3. le parti si incontreranno a livello territoriale, per la gestione dello stesso;

      4. a livello nazionale, in sede Confcommercio nazionale, le parti si incontreranno entro sei mesi per una verifica dell’accordo;

      5. su richiesta delle OO.SS., l’azienda, nelle more del provvedimento di concessione della detta CIGS, anticiperà mensilmente il relativo trattamento economico;

      con il presente verbale le parti intendono esperita la procedura di consultazione sindacale di cui alla legge n.164/75, art. 5, ed alla legge 451/94, art. 1, comma 3.

      Letto confermato e sottoscritto.

Link Correlati
     Nota esplicativa