Spatafora – esito incontro Ministeriale del 26/09/2001

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

ORA MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DIREZIONE GENERALE DELLA TUTELA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO-DIV. VIII

COMUNICATO

Il giorno 26 settembre 2001, presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, alla presenza dei dott.ri Giovanni Timpanaro. Ivano Merolli e Monica Guglielmi, in relazione al verbale di accordo già sottoscritto in data 28 marzo 2001, si è tenuta una riunione a cui hanno partecipato:

La SPATAFORA S.p.A. con l’avv. Luigi Barbasso Gattuso, il dott Giuseppe Spatafora e il dott. Secondo Carrara.

La PREFETTURA di PALERMO con il dott. Umberto Massocco;

La REGIONE SICILIA con il dott. Salvatore Clanciolo,

La CONFCOMMERCIO Nazionale con il dott. Guido Lazzarelli;

La GESCOM SRL con il dott. Umberto Dardi;

La FILCAMS-CGIL, con Piero Marconi e Antonio Palazzo;

La FISASCAT-CISL, con Marcello Pasquarella, Rosario Lo Proto, Daniele Grieco e Giuseppe Chiolano;

La UILTuCS-UIL, con Antonio Vargiu.

      Il rappresentante della GESCOM SRL ha fornito le informazioni utili a precisare i termini e le modalità dell’acquisizione delle aree in cui erano ubicati i punti vendita già gestiti dalla SPATAFORA SPA.

      A tale riguardo è emerso che la Soc. GESCOM, che si occupa di acquisto, vendita e affitto di aziende commerciali, ha attivato una operazione finalizzata alla apertura di esercizi commerciali e che tale operazione è ancora in corso.

      Tenuto conto delle esigenze di verificare tutte le iniziative praticabili per la ricollocazione anche parziale degli ex dipendenti SPATAFORA.

      Considerata la disponibilità della Soc. GESCOM di fornire gli aggiornamenti connessi al completamento dell’operazione ancora in corso.

      Preso atto delle conseguenti iniziative che potranno utilmente essere assunte in sede regionale.

      Il Ministero, congiuntamente alla Regione Sicilia, sulla base delle risultanze che potranno essere assunte, si riserva di considerare le iniziative compatibili con l’articolato quadro normativo di riferimento in materia di politica attiva del lavoro e di ammortizzatori sociali.

      Il rappresentante della Regione Sicilia, ha accolto inoltre, la richiesta delle OO.SS. di appositi incontri a livello territoriale finalizzati all’ approfondimento delle misure necessarie per il reimpiego dei lavoratori interessati.