Space supranational hotels: più copertura geografica

09/12/2004


             
            mercoledì 8 dicembre 2004
            pagina 14 Turismo
             
             
             
            Space supranational hotels, più copertura geografica
             
            La catena di alberghi indipendenti guarda a tutti i capoluoghi di provincia.
            Fabio Donfrancesco
            Fornire la migliore assistenza agli alberghi soci della catena è l’obiettivo che da trent’anni persegue Space supranational hotels, società nata nel 1974 a Roma e diventata ben presto uno dei maggiori gruppi alberghieri internazionali di servizi di prenotazione, vendita e marketing. Oggi Space rappresenta oltre mille strutture nel mondo, di cui 106 in Italia.

            ´La particolarità che ci contraddistingue è che ogni hotel mantiene la propria peculiarità e tipologia’, spiega Enrico Della Casa, da poco eletto nuovo presidente del gruppo in Italia. ´L’incarico ricevuto mi offre l’opportunità di perseguire con maggiore slancio l’obiettivo di dare maggiore copertura geografica del marchio sul territorio, ampliando il numero di strutture affiliate nell’arco di quattro-cinque anni, che tocchi in maniera capillare tutti i capoluoghi di provincia. Comunque, nel periodo dal 1998 al 2003, il numero di alberghi affiliati è cresciuto del 39%, mentre il fatturato dell’88%’.

            Il gruppo segue una strategia essenzialmente rivolta al segmento corporate, indirizzata quindi sia alle agenzie di viaggio sia direttamente alle aziende clienti. ´Il nostro giro d’affari è per l’85% creato dal settore business’, osserva Della Casa. ´Nei primi otto mesi di quest’anno abbiamo registrato un +10% di produzione totale tramite le prenotazioni a favore degli hotel in Italia, malgrado il quadro generale sia improntato a una marcata contrazione del mercato. Questo buon risultato si fonda sulle nostre scelte operative, di implementare sempre gli strumenti tecnologici e riservare grande attenzione alle esigenze degli intermediari agenziali. Il nostro fiore all’occhiello è infatti il sistema di prenotazioni Columbus’, dichiara il presidente di Space Italia, ´l’unico sistema centralizzato che integri prenotazioni ricevute tramite telefono, gds e internet. E Columbus può essere utilizzato non solo dalle catene alberghiere affiliate, ma anche dalle private labels’.

            Se le prenotazioni on-line coprono per Space circa il 20%, il tipico uomo d’affari italiano e gli operatori delle agenzie di viaggio preferiscono utilizzare il telefono. ´Abbiamo riscontrato che adv e aziende prediligono il contatto personale tramite numero verde’, spiega ancora Della Casa, ´mentre ormai dall’estero i rapporti commerciali avvengono quasi completamente tramite internet. Vorrei sottolineare come Space non è una società a scopo di lucro: infatti tutto il profitto annuale viene reinvestito in tecnologia, aumento di risorse umane e in formazione a favore degli alberghi associati’. (riproduzione riservata)