Sommerso, al via i controlli

13/06/2002





Lavoro irregolare – Pubblicate sul sito delle Entrate le linee guida del Cipe per le verificheSommerso, al via i controlli
Il sindaco potrà, in casi motivati, accettare proposte di emersione anche dopo il 30 settembre
Sono state rese note ufficialmente ieri, sul sito dell’agenzia delle Entrate, le linee guida del Cipe, assieme alla delibera di approvazione per il programma straordinario di accertamento e per l’emersione progressiva ai fini del sommerso.
Piano straordinario di accertamento. Dall’esame del documento emergono chiaramente quelle che sono le iniziative che verranno prese al fine di far emergere l’economia sommersa. In primo luogo, viene specificato che l’agenzia invierà, a partire dal 20 giugno prossimo, una richiesta di informazioni a tutti i datori di lavoro per i quali, dall’analisi dei dati in possesso dell’amministrazione e di altri sistemi informativi pubblici e privati, risultino situazioni che possono configurare lo svolgimento di attività sommerse. A tal fine, viene sottolineato chiaramente che la richiesta di informazioni non risulta ostativa della possibilità di presentare la dichiarazione di emersione e, quindi, di beneficiare dei vantaggi di legge. Anzi, la richiesta di informazioni ha proprio lo scopo di "incentivare" l’utilizzo dell’istituto del sommerso. Viene infatti messo in luce che i contribuenti che riceveranno la richiesta di informazioni e non aderiranno all’emersione saranno inseriti, con priorità, nel piano dei controlli degli organi preposti al contrasto dell’evasione previdenziale e fiscale. Evidentemente, però, prima di procedere all’attività di controllo, verranno valutati anche gli elementi forniti dal contribuente a seguito della richiesta di informazioni. Quanto all’azione di informazione e assistenza ai soggetti interessati all’emersione, viene posto in luce che, tra le varie iniziative, sarà diramata un’unica circolare esplicativa entro il 20 giugno prossimo che riguarderà, tra gli altri, unitariamente il ministero dell’Economia e delle finanze, quello del Lavoro e delle politiche sociali, delle Infrastrutture, l’agenzia delle Entrate, l’Inps e l’Inail (si veda il box).
Emersione progressiva. In relazione all’emersione progressiva, viene sottolineato che la proposta di piano individuale di emersione deve essere presentata, entro il 30 settembre 2002, a mezzo posta con lettera raccomandata con avviso di ricevimento ovvero direttamente al sindaco del Comune dove ha sede l’unità produttiva, con le modalità che verranno stabilite dal Comune medesimo. La proposta di piano individuale di emersione può essere presentata anche attraverso gli intermediari individuati dalla norma (dottori commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro eccetera) al fine di garantire l’anonimato. Tra le righe si legge che il Sindaco potrà accettare in casi eccezionali, sempreché si tratti di motivate ragioni, anche proposte dopo la data del 30 settembre. Evidentemente, si dovrà trattare di proposte che, se anche presentate in ritardo, devono comunque consentire agli interessati la presentazione della vera e propria dichiarazione di emersione entro il 30 di novembre prossimo. La proposta del piano individuale di emersione deve indicare le irregolarità da sanare (ad esempio, anche in materia di ambiente o di sicurezza) e la normativa cui occorre adeguarsi. Deve essere inoltre specificato il termine proposto per l’adeguamento che ordinariamente viene previsto in un periodo non superiore a 18 mesi. Si potrà comunque indicare le motivate esigenze per cui si richiede il prolungamento a 24 mesi del termine per l’adeguamento. Viene inoltre stabilito che se il piano prevede il graduale allineamento delle retribuzioni ai minimi previsti dai contratti collettivi nazionali di lavoro, la proposta deve rispettare i seguenti limiti: a) la retribuzione lorda di emersione per ognuno dei lavoratori regolarizzati deve essere almeno pari al 70 per cento del minimo contrattuale; b) la retribuzione deve comunque essere adeguata a quella minima contrattuale entro la fine del triennio di emersione.

Dario Deotto

Giovedí 13 Giugno 2002