SOLO ESODI INCENTIVATI E VOLONTARI PER WORLDCOM E UUNET

14/01/2003

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

14 gennaio 2002

SOLO ESODI INCENTIVATI E VOLONTARI PER WORLDCOM E UUNET

Si è conclusa con un accordo la lunga trattativa sulla richiesta di riduzione di personale avanzata da Worldcom e Uunet, aziende di new economy che operano nelle telecomunicazioni.

Le Rsa aziendali e Filcams Fisascat Uiltucs milanesi hanno espresso con una nota la loro valutazione di merito.

«Dopo un lungo e faticoso confronto tra le rappresentanze sindacali aziendali, le organizzazioni sindacali e l’impresa, si è conclusa la procedura di licenziamento collettivo con un accordo che ha permesso di ridurre da 93 a 49 il numero degli esuberi dichiarati lo scorso ottobre da Worldcom, e da 10 a 4 gli esuberi dichiarati da Uunet (del gruppo), importanti aziende new economy (Ccnl Terziario e Commercio), operanti nel settore delle telecomunicazioni.

«Le Rsa e Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil valutano positivamente l’intesa raggiunta in quanto nessun lavoratore verrà licenziato se non attraverso l’adesione volontaria, quale criterio esclusivo, al piano di incentivazione convenuto nella trattativa, unitamente agli strumenti di mobilità interna e trasversalità che hanno permesso di trovare soluzioni di riorganizzazione della struttura aziendale e di ricollocazione delle lavoratrici e dei lavoratori che non hanno aderito all’incentivazione all’esodo».