Sol Melià Italia, esito incontro 21/03/2011

Oggetto: Sol Melià – circolare esito incontro 21 marzo 2011

Testo unitario

il 21 marzo 2011 si è svolto il quarto incontro con la Direzione del Sol Melià Italia srl per proseguire la trattativa del primo contratto integrativo.
L’azienda ha confermato la disponibilità a riconoscere un permesso retribuito di 3 giorni in occasione della nascita di un figlio, ribadendo il concetto che è un costo aggiuntivo del quale si dovrà tenere in considerazione nella definizione del premio.
Per quanto riguarda la richiesta di aumentare i permessi per il Rappresentante alla Sicurezza, l’azienda non si è dimostrata contraria in linea di principio e ha dichiarato di voler concedere ulteriori permessi se si rendessero necessari.
Si è poi passati ad affrontare due importanti capitoli della piattaforma: organizzazione del lavoro e terziarizzazioni; per gli orari di lavoro attualmente vige la consuetudine di adottare un orario di lavoro spalmato su sei giornate lavorative; inoltre si è appreso che le mansioni del facchino di notte vengono svolte solo da due addetti, i cui turni sono bisettimanali con un solo giorno di riposo; nel corso della discussione si è convenuto di verificare la disponibilità del reparto piani a mutare l’orario di lavoro su cinque giornate e mezza, per renderlo conforme al CCNL, posta l’impossibilità di adottare un orario su cinque giorni per l’indisponibilità aziendale. Per quanto riguarda i facchini di notte, le OO.SS. formuleranno una proposta di turnazione basata su cinque giorni di lavoro e due di riposo per permettere loro un effettivo periodo di riposo data l’evidente difficoltà della mansione.
Sul tema delle terziarizzazioni abbiamo segnalato la necessità di una regolarizzazione dei quanto avviene nelle strutture, specialmente in quella di Roma, alla luce di segnalazioni di lavoratori che effettuano orari di servizio oltre i limiti di legge e di mancata applicazione del CCNL del Turismo. Su questo tema la Direzione aziendale ha dimostrato una particolare sensibilità nel voler affrontare il problema con le OO.SS..
Infine, trattando il tema dei diritti sindacali, ci siamo impegnati ad formulare una proposta scritta per la richiesta di aumento delle ore di assemblea e di permessi sindacali.
Nella volontà reciproca di arrivare alla definizione del contratto integrativo in tempi rapidi, si è convenuto di concordare due giornate di trattativa a distanza ravvicinata. Gli incontri sono fissati per giovedì 7 Aprile e Mercoledì 13 aprile entrambi alle ore 10.00 presso l’Hotel Melià di Roma.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Massimo Frattini