Sol Melià, esito incontro 11/11/2011

Roma, 17 novembre 2011

    Testo unitario

    il giorno 11 novembre 2011 è proseguita la trattativa con la Direzione di Sol Melià Italia srl per la stipula del contratto integrativo.
    Vi informiamo che dall’ultimo incontro ad oggi è variato il perimetro aziendale: a fronte di un lodo arbitrale è stato restituito l’albergo di Verona al proprietario dato che Sol Melià ne aveva solamente la gestione, successivamente è stata rilevata la gestione, da una procedura fallimentare, di una struttura a Genova.
    Sui principali temi affrontati, oggetto della piattaforma: orario di lavoro, le terziarizzazioni e premio di risultato.
    Orario di lavoro: come già comunicato nelle precedenti circolari l’attuale distribuzione settimanale dell’orario di lavoro, che vede alcuni reparti praticare il regime del 5+2 e in altri quello delle 6h40’ per 6 giorni, è stata oggetto di contestazione da parte delle lavoratrici e lavoratori e la richiesta in piattaforma è stata quella di armonizzare i trattamenti, estendendo a tutti i reparti il regime del 5+2; in tutti gli incontri la Direzione ha affermato di ritenere funzionale i regimi di orari applicati, pertanto evitando di dare qualsiasi risposta in merito alle richieste sindacali; nel corso dell’ultimo incontro si è convenuto che per i reparti in cui attualmente è in vigore la distribuzione dell’orario settimanale su 6 giorni verrà applicata la normativa prevista dal CCNL.
    Terziarizzazioni: come convenuto nel corso dei precedenti incontri abbiamo formulato una bozza di protocollo per la gestione dei processi di terziarizzazione che per larghi tratti riprende il Contratto Integrativo del Turismo di Roma; questa bozza prevede una gestione più puntuale e precisa della procedura di terziarizzazione garantendo alle lavoratrici e lavoratori sul mantenimento dei trattamenti integrativi nel momento della terziarizzazione e della garanzia del mantenimento del posto di lavoro in caso di cambio della società appaltatrice o di reinternalizzazione del servizio appaltato. Nel corso dell’incontro la società ci ha comunicato che per i reparti in appalto sta valutando l’opportunità di avvalersi di un unico general contractor e che tale modalità gestionale potrebbe essere attuata a partire dal 2012
    Premio di risultato: il premio avrà 2 indici comuni a tutti i lavoratori, uno legato all’andamento dell’intera compagnia e uno legato all’andamento degli alberghi italiani, e una parte che misura la produttività e la qualità dei reparti del singolo albergo; abbiamo motivato l’impossibilità di sottoscrivere un meccanismo che preveda una differenziazione del premio all’interno della stessa struttura, legata al rendimento del singolo reparto e richiesto di valutare successivamente quale peso dare a ciascun indicatore. Prima del prossimo incontro la Direzione ci invierà la bozza contenente gli obiettivi e gli importi legati a ciascun obiettivo.
    Come anticipato, prima del prossimo incontro la Direzione Aziendale ci farà pervenire una bozza del CIA affinchè il prossimo incontro possa essere utile a definire gli ultimi punti e arrivare alla firma dell’Ipotesi di Accordo.
    Il prossimo incontro è fissato per venerdì 2 dicembre alle ore 10.00 presso l’Hotel Melià Roma Aurelia Antica, Via degli Aldobrandeschi, 223 – Roma.

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    Massimo Frattini