Soglia: opzione su Cit in scadenza

21/02/2006
    marted� 21 febbraio 2006

    Pagina 11 – Turismo

    Soglia, l’opzione sulla Cit in scadenza il 28 febbraio

      L’imprenditore alberghiero attende lo sblocco dei finanziamenti statali.

        di Massimo Galli

          Scadr� il 28 febbraio l’opzione in mano al gruppo Soglia per l’acquisto della quota di maggioranza della Cit. A spiegarlo � Gerardo Soglia, numero uno del gruppo alberghiero che dovrebbe rilevare il 39% del capitale dall’ex patron Gianvittorio Gandolfi. Condizione essenziale perch� Soglia porti a termine l’operazione � la concessione, da parte del governo, dei restanti 65 milioni di euro (10 sono gi� arrivati alla Cit) previsti nell’ambito degli aiuti al salvataggio, secondo quanto previsto dalla legge n. 80/2005. Si tratta della garanzia di stato sui finanziamenti bancari, senza i quali l’azienda non potrebbe sopravvivere.

          �Prima di decidere, devo verificare se l’impegno del governo sar� mantenuto’, sottolinea Soglia, aggiungendo che, se l’operazione andr� in porto, sar� siglato un patto di sindacato sul 65% del capitale, di cui faranno parte anche Accor, Marciana finanziaria, Fingruppo e Finpromotion.

          Il piano industriale prevede lo sviluppo di sinergie tra Cit e Soglia hotels per la vendita del prodotto Italia. Soglia ha aggiunto che chieder� per i circa 500 lavoratori della Cit la cassa integrazione per 18 mesi. Anche i vertici della Cit attendono con ansia buone nuove da Roma, per poter concretizzare il piano di rilancio. �La scelta determinante avverr� nei prossimi giorni’, ha annunciato il presidente Giuliano Macr�, riferendosi al tavolo istituzionale convocato dal governo e dal ministero delle attivit� produttive su richiesta della stessa azienda turistica. Macr� ha osservato che si aprono due scenari: il mantenimento in bonis dell’azienda attraverso un immediato intervento finanziario, oppure la ristrutturazione facendo ricorso all’amministrazione straordinaria. Su tutto questo, per�, incombe la scadenza del 3 marzo per la presentazione di una memoria al tribunale fallimentare.

          Per quanto riguarda il progetto di rilancio, � prevista la riorganizzazione in quattro aree: turismo, immobiliare, gestione, sviluppo (poli turistici integrati). L’a.d. Arcangelo Taddeo ha rilanciato l’idea di una partnership tra i principali tour operator italiani, da Alpitour a Valtur, a Ventaglio, per rafforzare l’incoming. Taddeo ha auspicato che i t.o. entrino in Cit turismo, la nuova societ� partecipata da Sviluppo Italia che si occuper� di distribuzione e tour operating. (riproduzione riservata)