Sisal / Match Point – rinnovo CIA 28/11/2012

Roma, 12 dicembre 2012

Testo Unitario


nella serata del 28 novembre u.s. e’ stata unitariamente sottoscritta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del Cia Sisal/ Match Point . Sisal occupa ormai circa 1800 lavoratori e lavoratrici.
Il rinnovo acquista rilevanza anche perche’ arriva in un momento di difficoltà per il mondo del settore delle scommesse, che, per la prima volta, risente della più’ generale difficoltà economica.
L’impianto dell’architettura contrattuale è rimasto invariato. Confermando i livelli di confronto a livello territoriale e nazionale. Ribadendo così un modello di relazioni sindacali improntato concertazione e alla partecipazione.
Sul piano delle relazioni sindacali sono stati aumentati i numeri dei componenti del coordinamento nazionale e garantite i necessari permessi e risorse.
Ancora sul piano delle relazioni e delle agibilità sindacali sarà possibile utilizzare da parte delle RSA e/o OO.SS. firmatarie uno spazio sulla rete intranet aziendale per le comunicazioni ai lavoratori/trici.
Lo spazio Web sarà gestito in autonomia dalle RSA di concerto con il sindacato territoriale e nazionale e sarà possibile linkare gli accessi ai patronati e alle strutture della bilateralità.
Quattro nostre RSA avranno libero accesso all’inserimento delle informazioni sindacali rivolte a tutti i lavoratori/trici. Vista la particolarità dell’azienda che è presente con agenzie su tutto il territorio nazionale ma in modo molto parcellizzato, questa innovazione ci sembra essere di un qualche rilievo.
Le commissioni contrattuali per la gestione del CIA sono state confermate, accorpando le due relative a sicurezze e organizzazioni del lavoro mantenendo quella su pari opportunità. Per garantire il funzionamento delle commissioni le stesse si doteranno entro breve tempo dalla firma dell’ipotesi di apposito regolamento. I lavori delle commissioni saranno inviati alle parti sociali per contrattualizzarne i risultati.
Viene inoltre garantita la necessaria agibilità per il funzionamento delle commissioni che potranno articolarsi in sotto commissioni per affrontare problematiche particolari ( ex .sedi amministrative )

Sul piano del welfare contrattuale sarà proposta , in via sperimentale, la possibilità di utilizzare esclusivamente l’importo del premio aziendale , per usufruire di forme di welfare integrativo aziendale.
La scelta tra l’erogazione del premio e i servizi welfare sarà su base volontaria e individuale. Saranno istituiti a questo proposito appositi gruppi di lavoro su base paritetica, per individuare i servizi da offrire, siano essi di carattere sociale/assistenziale che di sostegno all’istruzione ( ex. Libri di testo a prezzi calmierati ) ecc.
Il premio di produttività è stato confermato nei modi di erogazione già conosciute.
Nei prossimi giorni si terranno le assemblee per la ratifica dell’ipotesi.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Danilo Lelli

- Ipotesi di accordo