Sisal – Esito incontro 10-07-2012

Care/i compagne/i,

il giorno 10 luglio 2012 si e’ tenuto il previsto incontro con la Sisal per l’inizio della trattativa per il rinnovo del Cia. In premessa la Direzione Aziendale ha comunicato che il settore risente per la priva volta della crisi più’ generale. La Sisal stessa subisce gli effetti della difficoltà economica ma in ogni caso e’ solida e produce utili. E’ stato poi dichiarato che la prevista esternalizzazione del servizio di elaborazione dati non verrà effettuata.

Circa il rinnovo del CIA, a seguito della presentazione della piattaforma avvenuta da parte delle OO.SS. nello scorso incontro, la Direzione Sisal ha illustrato il punto di vista aziendale:


Sul tema delle relazioni sindacali si e’ anche convenuto che l’architettura contrattuale nel suo complesso non ha bisogno di essere rivista, l’azienda si e’ dichiarata disponibile a riproporzionare il numero dei componenti il coordinamento in base all’attuale numero dei dipendenti.


Bacheca elettronica :
e’ stato ribadito l’impegno a rendere effettivamente funzionante lo strumento nei prossimi giorni.
Formazione : la direzione ha ribadito che la formazione viene

effettuata con regolarita’ e c’e’ disponibilita’ a trovare metodi di certificazione delle competenze acquisite.

Assistenza sanitaria integrativa:

E’ stata riconfermata la importanza di questo tema e e’ stato dichiarato di voler utilizzare al meglio le risorse che la sisal mette a disposizione.

Buoni pasto : la direzione ha dichiarato la difficolta’ ad affrontare in termini di aumento di costi questo tema. Ma ha dichiarato di essere disponibile a ricercare diverse modalita’ di erogazione del servizio ( card )

Organizzazione del lavoro:

Disponibilita’ a trovare soluzioni nell’ambito della istituzione della banca delle ore. Il tema necessita ovviamente ulteriori approfondimenti anche per via delle innovazioni legislative e della necessita di stabilizzare i lavoratori/trici con contratto di collaborazione a questo proposito in queste ore , visti i tempi strettissimi imposti dal decreto, si cercherà di individuare un percorso condiviso.


Mobilità: difficoltà ad estendere l’istituto a tutti .


Superminimo : l’azienda considera chiuso l’argomento.


Sicurezza: la direzione ha dichiarato di voler affrontare con serietà questa materia.


Divisa aziendale : c’e’ disponibilità a risolvere . Per gli armadietti si procederà a trovare immediate soluzioni.


Maggiorazioni orario di lavoro:

Difficoltà ma il tema come tutte le parti economiche va visto nell’insieme del rinnovo.


Salario variabile:

L’azienda ritiene che il meccanismo di erogazione abbia funzionato bene.


Sul tema della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro c’e’ massima apertura al confronto. Si verificheranno forme anche innovative di welfare contrattuale.


Pur trattandosi di un primo incontro come OO.SS. Nazionali , unitamente alle strutture territoriali presenti e al coordinamento abbiamo espresso un giudizio articolato :


Positiva la volontà di sperimentare forme di welfare contrattuale e l’apertura sulla conciliazione tempi di vita e lavoro.


Preoccupazione circa la rigidità aziendale sulla parte economica.


Attenzione circa il tema della stabilizzazione dei rapporti di lavoro ma all’interno di un progetto chiaro e condiviso.


Sul salario variabile legato ad obiettivi abbiamo precisato la nostra posizione ribadendo che va’ rivisto nelle quantita’ e nelle modalita’ di erogazione.


In ogni caso e’ fissato un nuovo incontro per il giorno
20 luglio a Roma a partire dalle ore 11.00 . Il coordinamento e’ convocato dalle ore 10 per preparare l’incontro con l’Azienda.
La sede verrà tempestivamente comunicata appena possibile.

Fraterni saluti



p. La FILCAMS-CGILp. La FISASCAT-CISLp. La UILTuCS-UIL
LelliMagnificoPilo