Sindacati: «Parliamo di Irpef»

19/02/2007
    sabato 17 febbraio 2007

    Pagina 12 – Economia & Lavoro

    SINDACATI

      Lettera a Visco
      «Parliamo di Irpef»

        Cgil, Cisl e Uil, attraverso i segretari confederali Marigia Maulucci, Pier Paolo Baretta e Guglielmo Loy, hanno inviato oggi al viceministro all’Economia Vincenzo Visco e al presidente dell’Anci, l’associazione nazionale dei comuni italiani, Leonardo Domenici, una richiesta di incontro sul tema delle addizionali Irpef.

        «Si tratta di conoscere – scrivono i tre esponenti sindacali nella lettera con cui hanno chiesto l’incontro – non solo l’entità del fenomeno, che come è noto ci preoccupa per l’effetto immediato sul potere d’acquisto di retribuzioni e pensioni, ma soprattutto di rendere chiari gli interventi ordinativi e le interpretazioni restrittive del Ministero e dell’Anci in merito alla lettura della misura della Finanziaria 2007 che lascia ai Comuni la facoltà di esentare fasce di reddito dal suddetto aumento. In altri termini – concludono – se le politiche di bilancio sono oggi improntate ad una maggiore autonomia crediamo sia giusto che, fatti salvi i saldi finali, ogni amministrazione faccia sintesi fra le esigenze di bilancio e quella di salvaguardia delle fasce di popolazione più esposte. A maggior ragione quando tali sintesi sono il frutto di accordi sindacali».

        I comuni che hanno già espresso le loro intenzioni sull’aumento dell’addizionale sono 1.056. La Finanziaria 2007, per bilanciare l’effetto dell’aumento, prevede anche una serie di misure differenti da città a città: i Comuni possono introdurre esenzioni dal tributo per specifiche soglie di reddito.