Silvestar – Comunicato sindacale, 30 settembre 2009

COMUNICATO SINDACALE

IL 28 SETTEMBRE 09 E’ RIPRESO IL CONFRONTO CON L’AZIENDA PER PROSEGUIRE NELLA TRATTATIVA SULLA procedura di MOBILITA’.

COME DA NOSTRA RICHIESTA, AVANZATA NELL’INCONTRO SCORSO, L’AZIENDA HA ILLUSTRATO PIU’ APPROFONDITAMENTE IL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE SIA IN TERMINI DI RISPOSTA ALL’ATTUALE SITUAZIONE DI CRISI, SIA PER QUANTO RIGUARDA L’IMPATTO CHE QUESTO PROVOCA SULL’OCCUPAZIONE PER EFFETTO DELLA NUOVA ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO PREVISTA.

LA DISCUSSIONE SI E’ SVILUPPATA SOPRATTUTTO NEL MERITO DEL PROGETTO PRESENTATO, PER LA NOSTRA NECESSITA’ DI COMPRENDERE SE LE MISURE PREVISTE RISOLVONO I PROBLEMI IMMEDIATI O DI LUNGO PERIODO, IN QUANTO QUESTI DUE ASPETTI SONO DETERMINANTI PER LA GESTIONE DEGLI ESUBERI.

OVVIAMENTE TALE DISCUSSIONE HA IMPEGNATO BUONA PARTE DEL CONFRONTO MA HA CHIARITO MOLTI PUNTI, CHE VERRANNO ESPOSTI APPROFONDITAMENTE NELLE ASSEMBLEE SINDACALI CHE SI TERRANNO NEI PROSSIMI GIORNI IN CIASCUNA REALTA’ DI SILVERSTAR.

DALLE INFORMAZIONI DERIVANTI DALL’ILLUSTRAZIONE DEL PIANO INDUSTRIALE, ABBIAMO COMUNQUE RIBADITO ALL’AZIENDA LA NECESSITA’ DI RICORRERE AD UN AMMORTIZZATORE SOCIALE AGGIUNTIVO ALLA MOBILITA’, CHE ALLA LUCE DEL PROGETTO PRESENTATO RITENIAMO SAREBBE UTILE PER PERMETTERE UNA PIU’ PUNTUALE VERIFICA DELLA NUOVA ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO.

L’AZIENDA HA DATO RISPOSTE PARZIALMENTE NEGATIVE SUL RICORSO ALLA CIGS E A SEGUITO DELL’ULTERIORE ANALISI EFFETTUATA, HA DICHIARATO IL MANTENIMENTO DI ULTERIORI 13 UNITA’, PER NOI RITENUTE ANCORA INSUFFICIENTI, PUR SOMMANDOSI ALLE 20 DICHIARATE NELL’INCONTRO SCORSO.

IL LIVELLO DEL CONFRONTO, AD OGGI, E’ ENTRATO NEL MERITO SOLO SUGLI STRUMENTI DI GESTIONE DEGLI ESUBERI (MOBILITA’ E/O ALTRO AMMORTIZZATORE SOCIALE), LA RIDUZIONE MASSIMA DEGLI STESSI E SULLA VERIFICA DEL PIANO INDUSTRIALE, PER AVERE LA CERTEZZA DELLA CONTINUITA’ AZIENDALE PER IL FUTURO.

PERTANTO, ALLA LUCE DI QUANTO DISCUSSO IN SEDE DI INCONTRO E QUI RIPORTATO, LE NOTIZIE CHE CIRCOLANO, CIRCA UNA INDISPONIBILITA’ DELL’AZIENDA A RICONOSCERE INCENTIVI PER CHI DOVESSE USCIRE IN MOBILITA’, SONO ASSOLUTAMENTE INFONDATE DATO CHE AD OGGI IL TEMA NON E’ ANCORA STATO AFFRONTATO E L’AZIENDA FIN DALL’INIZIO HA DICHIARATO LA DISPONIBILITA’ A TRATTARE DI INCENTIVI.

FERMO RESTANDO QUANTO SOPRA, IL CONFRONTO E’ ENTRATO IN UN MOMENTO CRUCIALE, DOVE COME ORGANIZZAZIONI SINDACALI E RAPPRESENTANTI SINDACALI AZIENDALI RITENIAMO NECESSARIO FORNIRE A TUTTI I LAVORATORI INFORMAZIONI PIU’ DETTAGLIATE E PRENDERE LE DECISIONI DEL CASO SUL PROSEGUO DELLA TRATTATIVA, PER CUI VI INVITIAMO A PARTECIPARE NUMEROSI ALLE ASSEMBLEE SINDACALI CHE VERRANNO INDETTE PER I PROSSIMI GIORNI IN TUTTE LE REALTA’ AZIENDALI.


FILCAMS-CGIL FISASCAT-CISL
LE RSA

LI’, 30.09.2009