Silvestar – Comunicato 9 ottobre 2009

    COMUNICATO SINDACALE
    VERTENZA SILVERSTAR ITALIA SRL

    IL 5 OTTOBRE U. S. SI E’ TENUTO IL PROSEGUO DEL confronto sulla procedura di mobilita’ AVVIATA DA SILVERSTAR ITALIA.

    DIFFERENTEMENTE DAGLI APPUNTAMENTI PRECEDENTI L’AZIENDA HA DATO MAGGIORI APERTURE, CHE RITENIAMO SIANO STATE DETERMINATE DALLO SCIOPERO EFFETTUATO IN CONCOMITANZA DELL’INCONTRO CHE HA VISTO UNA ADESIONE PARI ALL’85-90% DELLE LAVORATRICI E LAVORATORI DI SILVERSTAR ITALIA.

    NELL’AMBITO DELL’INCONTRO ABBIAMO RIBADITO ALL’AZIENDA IL PROBLEMA RELATIVO AL RICORSO ALLA MOBILITA’ QUALE UNICO AMMORTIZZATORE SOCIALE PER GESTIRE LA SITUAZIONE DI CRISI, RISPETTO ALLE NOSTRE RICHIESTE DI UTILIZZARE LA CIGS A ROTAZIONE, LA TRASFORMAZIONE A PART TIME E LA MOBILITA’ SOLO SU BASE VOLONTARIA, CONDIZIONI PER NOI INDEROGABILI PER GESTIRE LA RISTRUTTURAZIONE PREVISTA DAL PIANO INDUSTRIALE.

    IN MERITO A QUANTO RIBADITO L’AZIENDA HA DICHIARATO CHE SUL PART TIME SONO D’ACCORDO E VEDONO LA POSSIBILITA’ DI RICORRERE A TALE STRUMENTO NEI REPARTI SALES ADMINISTRATION, SERVIZI TECNICI GENERALI, ALCUNI REPARTI “AMMINISTRATIVI” E PER I VENDITORI INTERNI, A CONDIZIONE CHE L’ORARIO A PART TIME DEVE COPRIRE L’INTERA FASCIA ORARIA DI ATTIVITA’ LAVORATIVA E TENUTO CONTO DELLE FUNGIBILITA’ DELLE FIGURE PROFESSIONALI.

    SU QUESTO TEMA ABBIAMO DICHIARATO CHE IL RICORSO AL PART TIME DEVE VEDERE COINVOLTE TUTTE LE MANSIONI, MA COMUNQUE ABBIAMO DATO UN GIUDIZIO POSITIVO ALLA DISPONIBILITA’ AVANZATA, ED INOLTRE PER QUANTO ATTIENE ALLA COPERTURA ORARIA NON RAVVEDAVAMO PROBLEMI, MENTRE SULLA INTERSCAMBIABILITA’ DEI PROFILI DI FRONTE ALLA DISPONIBILITA’ AD ACCETTARE IL PART TIME NON E’ UN LIMITE, MA UN MEZZO PER RECUPERARE ESUBERI INDIPENDENTEMENTE DAI RUOLI.

    SUL RICORSO ALLA CIGS L’AZIENDA HA FATTO RIFERIMENTO A DUE ASPETTI:

      LA TIPOLOGIA DI CIGS DA ATTIVARE ALLA SCADENZA DI QUELLA GIA’ IN CORSO, USUFRUENDO DELLA CONTINUITA’ DELLA CIGS PER CRISI O UTILIZZARE LA CIGS PER RISTRUTTURAZIONE O IN DEROGA. SU QUESTI ASPETTI L’AZIENDA FARA’ UNA VERIFICA CON IL MINISTERO ;
      PER QUANTO RIGUARDA LA ROTAZIONE, DOPO GLI APPROFONDIMENTI FATTI UNITAMENTE ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI, HA DICHIARATO SUL MOMENTO DI NON VEDERNE LA POSSIBILITA’ PERO’ SI E’ IMPEGNATA AD ESAMINARE LE NOSTRE PROPOSTE E SI E’ RISERVATA DI FORNIRCI UNA RISPOSTA DEFINITIVA.

    PER QUANTO ATTIENE LA MOBILITA’, FERMO RESTANDO CHE LA VOLONTARIETA’ E’ IL PRIMO CRITERIO DI RIFERIMENTO, PER L’AZIENDA E’ NECESSARIO COMPLETARE IL NUMERO DI USCITE PREVISTE DAL PIANO E QUINDI QUALORA NON FOSSERO SUFFICIENTI LE CANDIDATURE VOLONTARIE SI RICORREREBBE AGLI ALTRI CRITERI PER COMPLETARE GLI ESUBERI CHE SI ANDRANNO A DEFINIRE.

    NELL’INCONTRO L’AZIENDA CI HA ANCHE COMUNICATO, CHE A SEGUITO DELLE ULTERIORI ANALISI EFFETTUATE, IL NUMERO DEGLI ESUBERI RISPETTO ALLA VOLTA PRECEDENTE SI E’ RIDOTTO DI 4 UNITA’ E PER QUANTO RIGUARDA GLI INCENTIVI ALL’ESODO LA LORO VALUTAZIONE E’ QUELLA DI RICONOSCERLI NELLA STESSA MISURA DEFINITA NELL’ACCORDO DELLA MOBILITA’ RAGGIUNTO PER I DIPENDENTI DELLA EX DISTAR.

    RELATIVAMENTE ALLA MOBILITA’ NON VOLONTARIA ABBIAMO CONFERMATO LA NOSTRA CONTRARIETA’ E SOSTENUTO CHE GLI INCENTIVI PROPOSTI SONO INSUFFICIENTI COSI’ COME IL RECUPERO COMPLESSIVO DI SOLO 37 ESUBERI SUL TOTALE DICHIARATO.

    PERTANTO, VISTO CHE I TERMINI DELLA GESTIONE DELLA PROCEDURA IN SEDE SINDACALE SI ESAURISCONO IL 09.10.2009 CI SIAMO ACCORDATI DI CHIEDERE L’INCONTRO AL MINISTERO PER IL 04.11.2009 E NEL FRATTEMPO DI INCONTRARCI NUOVAMENTE IN SEDE SINDACALE IL 27 P. V., DOVE L’AZIENDA DOVRA’ FORNIRCI LE RISPOSTE DEFINITIVE SULLA TIPOLOGIA DI CIGS DA UTILIZZARE, SULLA NOSTRA RICHIESTA DI GESTIRLA A ROTAZIONE, OLTRE A RIVEDERE LE QUANTITA’ DEGLI INCENTIVI E RIDURRE ULTERIORMENTE GLI ESUBERI, COSI’ DA VERIFICARE SE SI RIESCE AD ARRIVARE AL MINISTERO CON DEGLI AFFIDAMENTI DI MASSIMA.

    VISTO L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE, COME OO.SS. UNITAMENTE AI DELEGATI E ALLE STRUTTURE SINDACALI TERRITORIALI, ABBIAMO CONCORDATO DI SVOLGERE NEL FRATTEMPO LE ASSEMBLEE IN OGNI REALTA’ AZIENDALE PER FORNIRE INFORMAZIONI PIU’ DETTAGLIATE SULL’ANDAMENTO DELLA TRATTATIVA ED INIZIARE A RACCOGLIERE EVENTUALI DISPONIBILITA’ ALLA TRASFORMAZIONE A PART TIME, NONCHE’ DI VOLONTARIETA’ ALLA MOBILITA’, FERMO RESTANDO CHE LO STATO DI AGITAZIONE RIMANE APERTO E SE LE RISPOSTE ATTESE NON SARANNO SODDISFACENTI RICORRERE NUOVAMENTE ALLE INIZIATIVE DI LOTTA CHE SI RENDERANNO NECESSARIE.

    LE RSA SILVERSTAR
    FILCAMS-CGIL FISASCAT-CISL

    Lì, 09.10.2009