Siglata l’intesa sul contratto del commercio

03/07/2001

Corriere della Sera





il numero in edicola
ECONOMIA     
Siglata l’intesa sul contratto del commercio
      E’ stata firmata l’ipotesi di accordo tra sindacati confederali e Confcommercio per il biennio economico del contratto di commercio. L’ipotesi, che riguarda un milione e mezzo di lavoratori, prevede un incremento salariale di 102.500 lire per il biennio 2001-2002 e un ulteriore aumento di 28 mila lire nel 2003. L’accordo, si legge in una nota unitaria diffusa da Filcams, Fisascat e Uiltucs, permette di recuperare interamente l’inflazione. L’ipotesi di accordo sarà sottoposta nelle prossime settimane alle assemblee dei lavoratori.
      Gli aumenti saranno così distribuiti: 20 mila lire dal 1° luglio, 42.500 lire dal 1° gennaio 2002, 40 mila lire dal 1° luglio 2002, 28 mila lire dal 1° gennaio 2003.
      Nell’accordo è stata inoltre prevista una erogazione «una tantum» di 320 mila lire a settembre dell’anno in corso.


Economia



© Corriere della Sera