Si rafforza Unindustria Roma

25/01/2002





Si rafforza Unindustria Roma
ROMA – L’Unione degli industriali di Roma «accoglie» le imprese artigiane e le società che operano nella grande distribuzione. La giunta romana, riunitasi ieri, ha dato da una parte il via libera a un’alleanza con l’Unione delle leghe artigiane (finora aderente a Confartigianato e che vanta circa 1.600 adesioni) che prelude a una progressiva integrazione, prevista nell’arco di un quadriennio; dall’altra ha dato la sua benedizione alla nascita della "sezione grande distribuzione". «Due conferme importanti – commenta il presidente degli industriali romani, Elia Valori – alla strategia politica dell’Unione: sostegno al sistema delle imprese per accrescere la competitività di Roma e della sua area metropolitana». L’unione con le imprese artigiane e l’apertura alla grande distribuzione sono senz’altro una novità all’interno di Confindustria. E l’esempio romano può fare da "apripista". «Il prossimo obiettivo è il Lazio», conferma Valori. «In questa sfida, che è la sfida del cambiamento imposta dalla globalizzazione, la nostra associazione vuole avere un ruolo di primo piano ed essere modello di riferimento per lo stesso sistema di Confindustria e per il Paese». «Con questo spirito – continua Valori – ho indirizzato una lettera al presidente D’Amato per segnalare l’esigenza di dare al settore della grande distribuzione un’adeguata presenza all’interno di Confindustria, favorendo la costituzione di una specifica associazione nazionale». Allargare il livello della rappresentanza e farsi "sistema", insomma, per vincere la sfida della competitività. In questo senso vanno gli accordi con il mondo dell’economia e della cultura conclusi in diverse aree del Mediterraneo: la Catalogna in Spagna, Rabat in Marocco e, ultimo nel dicembre scorso, Tel Aviv in Israele. Al centro degli accordi, trasferimento di know-how e di strategie formative mirate. «Oggi è il sapere – commenta Valori – il vero capitale». La riunione di ieri è servita anche a ratificare quattro nuovi ingressi nella giunta dell’associazione romana: Gustavo Bracco (Telecom Italia), Enrico Cavazza (Sigma Tau), Paolo Cuccia (Atlanet) e Massimiliano Di Torrice (Abb).
Em.Pa.

Venerdí 25 Gennaio 2002